Guerra in Ucraina
22 Ottobre 2022
09:32

Di cosa hanno parlato i ministri della difesa di Russia e Stati Uniti

Il Ministro della Difesa russo Sergei Shoigu e il suo omologo statunitense Lloyd Austin hanno avuto ieri un dialogo telefonico e parlato di “questioni di sicurezza internazionale, inclusa la situazione in Ucraina”.
A cura di Davide Falcioni
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina

Il Ministro della Difesa russo Sergei Shoigu e il suo omologo statunitense Lloyd Austin nella giornata di ieri hanno intavolato un confronto telefonico e discusso, tra l'altro, della guerra in Ucraina.

A rivelarlo è stato il Pentagono, secondo cui Austin avrebbe "enfatizzato l’importanza di mantenere linee di comunicazione" tra i due Paesi sull’evoluzione del conflitto. La conferma dell’incontro è arrivata anche da parte del ministero della Difesa russo, che ha spiegato come il colloquio telefonico sia servito per discutere "questioni di attualità e di sicurezza internazionale".

Secondo l’agenzia di stampa russa Ria Novosti, l’ultima conversazione telefonica tra Austin e Shoigu si era tenuta lo scorso maggio. Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha invece smentito che il colloquio tra i due ministri possa essere il preludio a un possibile dialogo anche tra il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo statunitense Joe Biden: "Non è in programma", ha tagliato corto Peskov.

Cosa si sono detti Austin e Shoigu

Secondo quanto rivela la BBC il ministro statunitense Lloyd Austin avrebbe chiesto alla sua controparte un cessate il fuoco immediato. I due dovrebbero aver discusso anche delle minacce di Vladimir Putin di impiegare armi nucleari. Quando gli è stato chiesto se la telefonata fosse stata programmata per parlare di questo aspetto, il generale del Pentagono Pat Ryder ha affermato che le dichiarazioni del leader russo sono state "irresponsabili e preoccupanti", ma che gli Stati Uniti non riscontrano "alcuna indicazione in questo momento" che la Russia abbia deciso di impiegare armi nucleari.

Il ministero della Difesa russo ha affermato che "sono state discusse le attuali questioni di sicurezza internazionale, inclusa la situazione in Ucraina". La conversazione telefonica di ieri non verrà seguita da un incontro tra Biden e Putin: i due leader parteciperanno il mese prossimo al vertice del G20 in Indonesia, ma hanno già fatto sapere che non organizzeranno un vertice bilaterale per discutere della guerra in Ucraina.

3286 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni