Erano in corso le operazioni di trasbordo di alcuni migranti su delle unità navali della capitaneria di porto quando una imbarcazione con a bordo decine di persone ha preso fuoco. Ancora non è chiaro quali siano state le cause che hanno portato al rogo. Subito dopo sull’imbarcazione c’è stata anche un’esplosione che, probabilmente, è stata causata dal carburante a bordo. L’esplosione è avvenuto al largo della costa di Crotone, in Calabria. Sul posto ci sono ora le unità navali della capitaneria di porto di Crotone e della guardia di finanza. Si stanno adoperando per recuperare le persone finite in mare. Sul posto è intervenuto anche un aereo della guardia costiera per le operazioni di soccorso. Le vittime accertate sono finora 3: si tratta di migranti di cui sono stati recuperati i corpi senza vita. Tra di loro anche una donna. Altri due sono ancora dispersi. I feriti, invece, sono 5: due sono stati portati all'ospedale di Catanzaro con gravi ustioni, mentre altri 3 sono ricoverati a Crotone. Inoltre due finanzieri sono rimasti feriti: uno avrebbe una gamba rotta e l'altro sarebbe ustionato.

Barca con migranti a fuoco al largo di Crotone

Secondo quanto riportano i giornali locali, l’incendio sarebbe avvenuto al largo di Praialonga, villaggio turistico della provincia di Crotone. Alcune foto sono state scattate dai turisti anche a Le Castella, che si trova nelle vicinanze dello stesso villaggio turistico. In un video del giornale ‘Il Crotonese’ vengono riprese le immagini della barca in fumo, mentre i migranti vengono soccorsi dalle unità navali. Le vittime finora accertate sono tre, i feriti almeno cinque più i due finanzieri.

Portati in salvo 23 migranti

Secondo quanto emerge dalla sala operativa dei vigili del fuoco di Crotone, intervenuta sul posto, probabilmente sull'imbarcazione viaggiavano 23 migranti. Si tratterebbe degli stessi che questa mattina sono arrivati a Sellia e sono poi stati scortati a Crotone dalla Guardia costiera, essendo il numero coincidente. Sul posto sono arrivati anche due elicotteri che sorvolano la zona. Al centro di accoglienza di Crotone sono state trasferite 12 persone che si trovavano sull'imbarcazione.