L'omicidio di Chiara Ugolini a Verona
10 Settembre 2021
21:01

Chiara Ugolini, lunedì i funerali della 27enne aggredita dal vicino di casa

Si terranno nella giornata di lunedì 13 i funerali di Chiara Ugolini, la giovane pallavolista aggredita e uccisa all’interno della sua abitazione nel Veronese. La funzione religiosa si svolgerà a Fumane, nel paese dove la ragazza ha vissuto fino a un anno fa con la famiglia prima di trasferirsi.
A cura di Gabriella Mazzeo
Chiara Ugolini (foto Facebook)
Chiara Ugolini (foto Facebook)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
L'omicidio di Chiara Ugolini a Verona

Si terranno lunedì 13 settembre i funerali di Chiara Ugolini, la 27enne uccisa domenica nella sua casa di Calmasino, nel Veronese. La funzione religiosa si terrà alle 14.45 nella chiesa parrocchiale di Fumane, il paese della Valpolicella dove la pallavolista ha vissuto fino a un anno fa insieme alla famiglia. La ragazza aveva lasciato casa dopo la laurea in Scienze Politiche conseguita nel 2020 per vivere accanto al fidanzato Daniel. Nella giornata di domani invece è stata organizzata una fiaccolata di solidarietà per la famiglia della 27enne. Il corteo arriverà fin sotto casa della famiglia Ugolini.

Nel frattempo resta in carcere il vicino di casa Emanuele Impellizzeri. L'uomo di 38 anni è entrato nell'abitazione della 27enne intrufolandosi dalla finestra. Chiara ha cercato di lottare contro il tentativo di violenza sessuale e l'aggressore l'ha colpita con violenza su diverse parti del corpo. Poi le ha tappato la bocca con uno straccio imbevuto di candeggina. Il medico legale è all'opera per capire se la giovane sia stata o meno costretta anche a bere il liquido corrosivo. Un primo esame ha appurato che la ragazza avrebbe riportato una serie di traumi a diversi organi. Non è chiaro però se siano dovuti alle percosse o alla candeggina che l'aguzzino potrebbe averla costretta a bere. Il gip ha convalidato la custodia in carcere, sostenendo che per il 38enne vi sia il pericolo di fuga. "Impellizzeri – si legge nell'ordinanza – ha agito con crudeltà per motivi abbietti"

Resta anche da chiarire il movente, sul quale al momento Impellizzeri non vuole rilasciare alcuna dichiarazione. Secondo gli inquirenti, l'uomo avrebbe aggredito la ragazza perché, poco tempo prima dell'omicidio, era intervenuta in una lite tra lui e la fidanzata. Chiara aveva cercato di difenderla da Impellizzeri.

18 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni