5.905 CONDIVISIONI
Covid 19
9 Novembre 2020
16:41

Chiara, mamma di 21 anni, muore per complicazioni del Covid: “Virus letale per tutti”

Una giovane mamma di soli 21 anni, Chiara Cringolo, è morta a causa di complicazioni legate al Coronavirus. A darne notizia è stato il sindaco di Romano Canavese, a pochi passi da Ivrea, in Piemonte, dove la ragazza viveva: “Questo decesso ci testimonia che il virus è letale non solo per una certa fascia della popolazione”.
A cura di Ida Artiaco
5.905 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Una giovane mamma di soli 21 anni, Chiara Cringolo, è morta a causa di complicazioni legate al Coronavirus. A darne notizia è stato il sindaco di Romano Canavese, a pochi passi da Ivrea, in Piemonte, dove la ragazza viveva. Lo ha fatto diffondendo una comunicazione ufficiale con la quale ha espresso tutto il dolore della comunità per la scomparsa della 21enne, una delle vittime più giovani dell'epidemia di Covid-19 in Italia. "La notizia ci ha lasciato attoniti – ha scritto il primo cittadino, Oscarino Ferrero – e ci rende consapevoli che le conseguenze di questa pandemia ci possono toccare da molto vicino. Questa morte ci testimonia che il virus è letale non solo per una certa fascia della popolazione". Chiara lascia il figlio di soli 13 mesi.

A Chiara, che aveva provocato una polmonite bilaterale, era stato diagnosticato il Coronavirus il 21 ottobre all'ospedale di Ivrea dopo che aveva accusato tosse e sintomi influenzali. Portata in terapia intensiva alle Molinette di Torino, Chiara Cringolo ha iniziato apparentemente a migliorare, ma venerdì scorso il quadro clinico è rapidamente precipitato fino alla morte avvenuta poche ore fa. Nessuno avrebbe mai potuto immaginare un epilogo simile. In tutto Romano Canavese i positivi sono trenta, "fra cui un'altra persona ricoverata in terapia intensiva – ha aggiunto il sindaco Ferrere -. Vi invito tutti a rimanere attenti e responsabili – continua il sindaco – e a non farvi sopraffare dal dolore e dalla paura, ma a reagire con forza e determinazione, rispettando le indicazioni sanitarie di sicurezza e le disposizioni che ci vengono imposte per la salvaguardia della nostra salute. Riusciremo certamente a uscire da questo frangente più forti e responsabili".

5.905 CONDIVISIONI
27511 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni