28 Febbraio 2011
18:16

Caso Yara, ultime notizie: proseguono le indagini degli inquirenti

Proseguono le indagini degli inquirenti dopo il ritrovamento del corpo di Yara Gambirasio. Si indaga tra i frequentatori della zona grazie alle telecamere di un’azienda metalmeccanica.

Mentre si attendono i risultati dell’autopsia sul corpo di Yara Gambirasio da parte dell’equipe del LABANOF diretta da Cristina Cattaneo, proseguono le indagini degli inquirenti sulla scomparsa e la morte della giovane atleta bergamasca. Le attività d’indagine, dopo che sabato è stato ritrovato il corpo di Yara, si stanno concentrando sui frequentatori della zona; si ipotizza, infatti, che l’assassino possa essere del posto e che sapesse che quel campo avesse erba alta dietro la quale avrebbe potuto occultare facilmente il cadavere di Yara.

Inoltre, a cento metri dal campo di Chignolo d’Isola si trova una discoteca molto frequentata: il locale “Sabbie mobili”, che nel fine settimana riunisce molti giovani che, dopo la discoteca, approfittano dei campi circostanti per appartarsi in auto. La gente non reputa la zona vicino al campo molto raccomandabile; così un passante ha commentato all’ANSA: "Qui gira brutta gente la sera, in molti si drogano e quindi è diventato un posto insicuro, lo sanno tutti".

Oltre alle indagini sui frequentatori del locale, gli inquirenti dovranno analizzare molte ore di registrazione acquisite grazie alle telecamere presenti nella zona in cui Yara è stata ritrovata. In particolare, nei pressi del campo si trova un’azienda metal meccanica, la “Rosa&C.”, che possiede telecamere lungo tutto il perimetro: però soltanto una, quella che inquadra l’ingresso, consente la visione parziale della strada antistante, lungo la quale potrebbe essere passato l’assassino di Yara. Subito dopo il rinvenimento del corpo, gli investigatori hanno contattato il titolare e i responsabili della sicurezza per chiedere l’acquisizione delle immagini: ore, giorni di registrazione da analizzare in maniera certosina per tentare di scoprire chi abbia portato Yara in quel campo abbandonato.

Intanto Brembate Sopra si stringe attorno al dolore dei genitori Fulvio e Maura Gambirasio; stasera alle 20.15 partirà una fiaccolata di preghiera seguita da una messa per pregare per la piccola ginnasta: il corteo partirà dalla parrocchia e dopo aver attraversato le vie del paese, si fermerà alla cappella dei Mortini del Roccolo.

Chi è Gaspare Ghaleb e perché è stato interrogato nell’ambito dell’indagine su Denise Pipitone
Chi è Gaspare Ghaleb e perché è stato interrogato nell’ambito dell’indagine su Denise Pipitone
Le notizie del 30 luglio sul Coronavirus
Le notizie del 30 luglio sul Coronavirus
Le notizie del 20 luglio sul Coronavirus
Le notizie del 20 luglio sul Coronavirus
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni