Screen da YouTube (OndaTV Sicilia).
in foto: Screen da YouTube (OndaTV Sicilia).

Poteva trasformarsi in tragedia l'incidente verificatosi nella mattinata di oggi, giovedì 12 dicembre, in un asilo nido comunale di Capo D'Orlando, in provincia di Messina, dove è improvvisamente crollato il controsoffitto della cucina. È successo intorno a mezzogiorno, quando si è sentito un forte boato e si è vista una nuvola bianca sollevarsi dalla cucina. Il bilancio è di quattro feriti: si tratta delle cuoche che in quel momento stavano preparando il pranzo per i bambini, travolte da calcinacci e parte delle pignatte staccatisi dal soffitto. Tutte sono state trasferite in ospedale  a Sant'Agata di Militello per gli accertamenti del caso. Per fortuna nessuno dei piccoli alunni della struttura è rimasto coinvolto nell'incidente anche perché in quel momento erano nella sala mensa lontano dalla cucina.

Tuttavia, grande è stato lo spavento tra i bimbi, tutti figli di dipendenti comunali, soprattutto a causa delle urla delle cuoche. Molti di loro sono stati prelevati dai genitori mentre gli altri sono stati trasferiti dalla polizia nel plesso del palazzo municipale Satellite. Sul posto è arrivato anche il magistrato del tribunale di Patti mentre polizia e carabinieri hanno delimitato l’area delle cucina che molto probabilmente rimarrà sotto sequestro. In altre parti dell’edificio erano stati effettuati dei lavori due anni fa, ma non nell’area del crollo dove non era stato riscontrato alcun pericolo.

"Al di là di ogni valutazione in merito all’entità dell’incidente, in questo momento è importante lo stato di salute delle quattro lavoratrici ferite, alle quali auguro di cuore di rimettersi presto", è stato il commento via Facebook della Portavoce del Movimento 5 Stelle Antonella Papiro, la quale ha aggiunto: "È un sollievo sapere che nessun bambino è rimasto coinvolto, ma mi preoccupa pensare che avrebbe potuto non essere così. È importante che a questo episodio seguano azioni concrete di monitoraggio di ogni struttura, per garantire la massima sicurezza a tutti i bambini, i ragazzi, gli insegnanti e gli impiegati di ogni istituto scolastico.
In tal senso sarà mia premura accertarmi che ciò avvenga. Perchè episodi di questo tipo non debbano verificarsi mai più".