131 CONDIVISIONI
Covid 19
24 Dicembre 2021
17:23

Caos negli aeroporti, 2mila voli cancellati la vigilia di Natale a causa di Omicron

Contagi Omicron tra i membri degli equipaggi e il personale a terra: più di 2mila voli sono stati cancellati solo nella giornata di oggi, 454 dei quali all’interno degli Stati Uniti.
A cura di Davide Falcioni
131 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Migliaia di passeggeri di tutto il mondo che desideravano tornare a casa o concedersi qualche giorno di vacanza in concomitanza con le festività natalizie sono in queste ore bloccati negli aeroporti di tutto il mondo: stando a quanto riporta FlightAware, sito specializzato nel monitoraggio del traffico aereo, più di 2mila voli sono stati cancellati solo nella giornata di oggi, 454 dei quali all'interno degli Stati Uniti. Nessuno degli oltre duemila voli cancellati era diretto in Italia.

La ragione del caos del traffico aereo? La nuova ondata pandemica spinta dalla variante Omicron ha causato il contagio di centinaia di membri dell'equipaggio e del personale addetto alle operazioni a terra. La TSA – acronimo che sta per Transportation Security Administration, ovvero l'agenzia federale responsabile della protezione dei sistemi di trasporto americani – ha dichiarato di aver controllato ieri 2,19 milioni di persone negli scali di tutto il Paese, il numero più alto da una settimana a questa parte. La mobilità di milioni di persone non ha fatto che incrementare la circolazione del virus con gravi conseguenze su migliaia di voli, che sono stati cancellati per carenza di personale.

In una nota United Airlines ha dichiarato di aver dovuto "cancellare alcuni voli" a causa della variante Omicron del coronavirus. "Il picco nazionale di casi di Omicron questa settimana ha avuto un impatto diretto sui nostri equipaggi di volo e sulle persone che gestiscono le nostre operazioni a terra". Ciò ha portato alla cancellazione di 170 voli programmati, per lo più all'interno degli USA. La stessa cosa è stata costretta a fare Delta Air Lines, che ha cancellato 130 voli in partenza oggi, vigilia di Natale."Ci scusiamo con i nostri clienti per  i ritardi nei loro piani di viaggio per le vacanze", ha dichiarato la compagnia in una nota, attribuendo la colpa ancora una volta all'aumento delle infezioni. JetBlue ha cancellato più di 50 voli, ovvero circa il 5% del suo programma complessivo, 17 ne ha cancellati Alaska Lines. Il "grosso" però è stato fatto da China Eastern, compagnia che ha cancellato 474 voli, cioè il 22% del totale secondo FlightAware. Allo stesso modo, Air China ha cancellato circa 190 voli, ovvero il 15% del suo programma.

131 CONDIVISIONI
31307 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni