324 CONDIVISIONI
Peter Neumair e Laura Perselli uccisi a Bolzano
10 Luglio 2021
15:41

“Benno Neumair era seminfermo quando uccise il padre”, depositata perizia psichiatrica

Benno Neumair sarebbe da considerarsi seminfermo di mente, ma solo in relazione all’omicidio a Bolzano del padre Peter, e non per la successiva uccisione della madre Laura. Sono queste le prime indiscrezioni emerse dalla perizia psichiatrica che sarà discussa durante l’udienza fissata per il prossimo 20 luglio.
A cura di Susanna Picone
324 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Peter Neumair e Laura Perselli uccisi a Bolzano

Al momento dell’omicidio del padre Peter, Benno Neumair era – secondo le prime indiscrezioni – seminfermo di mente, non per quello della madre Laura Perselli che invece sarebbe stato una sorta di delitto d’impeto. Questa sarebbe la conclusione alla quale sono giunti i periti nominati dal giudice delle indagini preliminari, Carla Scheidle, dalla quale è stata depositata la perizia psichiatrica che sarà discussa il 20 luglio. Non sono d’accordo i consulenti della Procura e della parte civile che al contrario sostengono la piena imputabilità del giovane che ha confessato gli omicidi di entrambi i genitori, uccisi il 4 gennaio scorso a Bolzano.

Le prime conclusioni della perizia su Benno Neumair

I periti hanno depositato le loro conclusioni in merito alla capacità di intendere e di volere dell’uomo. I tre esperti, lo psichiatra trentino Edoardo Mancioppi, lo psicologo padovano Marco Samory e la psicologa criminologa Isabella Merzagora, hanno riconosciuto una scemata capacità di volere, nell'omicidio di Peter Neumair, in quanto il figlio Benno, che soffrirebbe di un disturbo narcisistico e sociopatico, in quella circostanza avrebbe reagito in modo aggressivo ad una situazione da lui vissuta come troppo stressante, cioè il litigio con il genitore per questioni economiche.

Per la parte civile Benno capace di intendere e volere

Per i consulenti di parte civile invece Benno sarebbe sempre stato in grado di intendere e di volere. Si discute anche del ruolo degli anabolizzanti: il gip ha chiesto di accertare se e come il loro utilizzo da parte di Benno possa aver influito sul suo stato mentale. Ora si attendono le conclusioni dei consulenti della Procura e della difesa. Peter Neumair e Laura Perselli sono stati entrambi strangolati nel loro appartamento il 4 gennaio scorso e poi i loro corpi sono stati gettati nel fiume. Il cadavere della donna è stato ritrovato qualche settimana dopo, quello del padre di Benno solo dopo mesi.

324 CONDIVISIONI
Colluttazione in carcere per Benno Neumair:
Colluttazione in carcere per Benno Neumair: "Ha cercato di strangolare un compagno di cella"
Benno Neumair, l'audio della madre all'amica:
Benno Neumair, l'audio della madre all'amica: "Ho paura, dentro di lui c'è una bestia"
Benno Neumair, periti divisi su seminfermità mentale. La sorella Madè:
Benno Neumair, periti divisi su seminfermità mentale. La sorella Madè: "Lui testimone inaffidabile"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni