594 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Omicidio Altavilla Milicia a Palermo

Altavilla Milicia, le salme dei fratellini Kevin ed Emanuel ancora senza sepoltura: non ci sono loculi

Sono ancora in deposito al cimitero di Altavilla Milicia e senza sepoltura le salme dei due fratellini Kevin ed Emanuel Barreca, i due minori di 16 e 5 anni uccisi barbaramente insieme alla madre Antonella Salamone durante quello che doveva essere un esorcismo in casa. Al cimitero mancano loculi, il sindaco: “Stiamo risolvendo”.
A cura di Antonio Palma
594 CONDIVISIONI
L'arcivescovo
L'arcivescovo
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Ad un mese dal loro trasferimento al cimitero di Altavilla Milicia, sono ancora in deposito e senza sepoltura le salme dei due fratellini Kevin ed Emanuel Barreca, i due minori di 16 e 5 anni uccisi barbaramente insieme alla madre Antonella Salamone durante quello che doveva essere un esorcismo in casa. Nemmeno da morti i due bimbi hanno potuto trovare pace perché al cimitero mancano loculi per inumare nuove bare.

I corpi senza vita e martoriati dei due piccoli furono trovati nella villetta di famiglia alla periferia del paese palermitano lo scorso 11 febbraio quando il padre Giovanni Barreca confessò l'omicidio, raccontando di aver fatto un rito di liberazione dal diavolo con la coppia di amici composta da Sabrina Fina e Massimo Carandente e alla presenza della figlia 17enne, ora tutti in carcere. Dopo l'autopsia e la cerimonia funebre, le salme dei minori furono trasferite  al cimitero ma da allora sono rimasti in camera mortuaria.

Immagine

La scoperta è avvenuta quasi per caso da parte di un appuntato dei carabinieri in pensione che era andato al cimitero per un lutto in famiglia. “Il 16 marzo è morto mio cognato, dopo la funzione siamo andati al cimitero e la salma di mio cognato è stata messa in deposito. Qui abbiamo visto che ci sono ancora le salme dei due ragazzini uccisi nella terribile vicenda di Altavilla" ha raccontato l'ex sottufficiale dell'arma. Non solo, insieme alle bare dei due fratelli e del parente dell'uomo, ci sarebbero le salme di altre tre persone, due uomini e una donna, tutte in attesa di sepoltura.

Giovanni Barreca e Antonella Salamone
Giovanni Barreca e Antonella Salamone

Stando alla racconto dell'ex appuntato, uno di loro addirittura sarebbe in attesa di sepoltura da ben sei mesi. "Nella camera mortuaria c'era un cattivo odore insopportabile. Non ci è stato detto quando sarà seppellito mio cognato. È davvero ingiusto" ha aggiunto l'uomo. Interpellato sui fatti, il sindaco del comune di Altavilla Milicia ha confermato l'accaduto ma ha assicurato che si sta risolvendo.

“Si tratta di alcune settimane stiamo realizzando altre 20 loculi e a seguire se ne realizzeranno altri 45″ ha spiegato il primo cittadino, aggiungendo: "Nel frattempo stiamo facendo una ricognizione per eseguire alcune estumulazioni e accelerare le sepolture delle salme in deposito”.

594 CONDIVISIONI
85 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views