Si stava dirigendo dall'Italia verso la Francia a bordo della sua Rolls Royce quando, a poche decine di metri dal confine, è stata fermata dalla Guardia di Finanza di Ventimiglia che le ha trovato addosso ben 300mila euro in contanti. È l'operazione che nelle scorse ore ha messo nei guai Ana Bettz. all’anagrafe Anna Bettozzi, 59enne cantante e imprenditrice sarda, dallo scorso agosto vedova del petroliere Sergio Di Cesare. La donna infatti risulta indagata dalla Procura di Imperia che ipotizza il reato di riciclaggio. Come ricostruisce La Stampa, si tratterebbe in realtà di una indagine che va avanti da tempo per cercare di fare  luce su alcuni movimenti di denaro. Per questo i finanzieri sarebbero andati a colpo sicuro fermando la vettura con autista a bordo della quale viaggiava la donna.

Le Fiamme Gialle avrebbero seguito l’auto sin dalla partenza, bloccandola poco prima dal confine con la Francia dopo essersi accertati che l'intento era quello di andare all'estero. Contemporaneamente a carico della donna sarebbe scattata anche un'altra perquisizione in un altro luogo in cui sarebbero emersi altri contanti per un milione e 700 mila euro che hanno fatto lievitare il tesoro totale a due milioni di euro. Ora  i pm liguri e i finanzieri stanno cercando di capire la provenienza e la destinazione di quel denaro anche se sul ritrovamento e le indagini gli inquirenti mantengo al momento il massimo riserbo.

Nata a Porto Rotondo e vicina di casa di Silvio Berlusconi, Anna Bettozzi inizialmente si era occupata del settore immobiliare realizzando grandi successi. Poi negli ani '90 aveva completamente cambiato genere, scegliendo la strada della musica dance e dello spettacolo e ottenendo così molta più notorietà che l'avevano portata ad avere anche diverse presenze in tv. Sposata con il petroliere Sergio Di Cesare fino alla sua morte, con lui aveva vissuto una bruttissima esperienza nel 1999 quando insieme furono sequestrati da malviventi per una notte nella villa in cui vivevano a Roma.