Gli amati girasoli di Van Gogh, i palpitanti cieli stellati, i fluenti campi di grano. Arriva "Van Gogh Alive. The experience" la mostra che porterà nel Teatro Margherita di Bari l'esperienza per vivere intensamente la pittura dell'artista divenuto oggi mito indiscusso dell'arte moderna. Si inaugura il 6 dicembre con un orario di apertura speciale dalla mattina alle sette fino a mezzanotte per rendere accessibile a tutti l'evento, giorno e notte. Sarà speciale anche il luogo di apertura della mostra: il Teatro Margherita di Bari infatti riapre dopo 38 anni e un grande lavoro di restyling. Il teatro  è uno dei tre monumenti che caratterizzano uno degli ingressi di Bari vecchia e che, al termine dei restauri, costituiranno il Polo contemporaneo per le Arti.

Nell'allestimento format degli australiani Grande exhibitions, il complesso sistema hi-tech offre un'esperienza immersiva attraverso gigantesche proiezioni, il visitatore potrà letteralmente tuffarsi nelle opere dell'artista fiammingo. Non ci sono esposizioni di quadri originali, ma la mostra è una sofisticata esperienza emozionale, che coinvolge anche l'udito, grazie al sottofondo di musica classica, con brani di Vivaldi, Lalo, Schubert, Bach, Saint-Saëns, Debussy, Tchaikowskij e Handel. Il percorso dell'installazione segue quello creativo del pittore, al centro la produzione artistica che va dal 1880 al 1890, durante il quale Van Gogh viaggiò da Parigi a Saint-Rémy fino ad Auvers-sur-Oise.

Un viaggio proprio all'interno dei luoghi più celebri dei quadri di Van Gogh che hanno fatto la storia dell'arte ed emozionato milioni di appassionati e non, tra le immagini mostrate in maniera nitida e reale, per far sentire il visitatore totalmente inserito nel contesto delle opere. Tale risultato è ottenuto grazie alla tecnologia Sensory4, che raccoglie oltre 3mila immagini delle opere di Van Gogh proiettate su superfici appositamente realizzate per restituire un'esperienza unica nel mondo dell'arte, tramite l'utilizzo di 50 proiettori ad alta definizione. The experience è prodotta da Cube comunicazione e Time 4 Fun, e ideata da Grande exhibitions, vede il patrocinio dell'assessorato all'industria turistica e culturale della Regione Puglia e il Comune di Bari. Ha ricevuto il sostegno di Auriga, Banca Popolare di Bari, Primiceri, Nuova Orsud e AN-Light.