4 Novembre 2022
12:30

Come possiamo far fronte alla crisi climatica?

Emissioni di CO2 sempre più alte, eventi atmosferici catastrofici e una crisi energetica a cui far fronte: porre il freno a quella che è diventata una minaccia mondiale è più che mai urgente e per farlo c’è bisogno di una transizione 100% rinnovabile. A che punto siamo e che cosa possiamo veramente fare per accelerare il processo?
Immagine
A cura di Ciaopeople Studios

Gli eventi meteorologici estremi a cui stiamo assistendo ormai da mesi hanno superato qualsiasi previsione: il cambiamento climatico c'è e si vede. Il riscaldamento globale dovuto alle emissioni di gas serra sta avendo ripercussioni su molti aspetti della nostra vita, basti pensare alle ultime, devastanti ondate di calore e ai periodi di siccità, all'aumento dei fenomeni naturali sempre più violenti, oltre alla perdita di biodiversità e all'impatto sociale che questi comportano. La lotta al climate change, insomma, non è questione di pochi ma impatta sul futuro di tutti e per agire non c'è quasi più tempo.

Secondo i climatologi ci rimangono infatti 7 anni prima di raggiungere il limite massimo di CO2 che l'atmosfera può inglobare prima di superare l'irreversibile 1,5°C. La buona notizia è che se agiamo subito abbattendo le emissioni climalteranti dell'80% entro il 2030 e del 100% entro il 2035 possiamo rallentare il trend e rispettare gli accordi sul clima di Parigi. L'unica via percorribile è quella di abbracciare in toto le energie rinnovabili; e la crisi energetica che tutto il mondo sta affrontando può essere un booster per accelerare il cambiamento, stavolta in positivo.

Quello del cambiamento climatico è un fenomeno che – e sempre più spesso lo stiamo sperimentando sulla nostra pelle, nel quotidiano – ci riguarda direttamente e condiziona la nostra sicurezza, il nostro benessere, la nostra economia, oggi e per le prossime generazioni. Dunque, la strada giusta è prenderne coscienza e alimentare il dibattito per spingere i governi ad agire. Il WWF chiede ormai da tempo a Governo e Parlamento l’approvazione di una Legge Quadro sul clima, perché frenare il cambiamento climatico deve essere alla base di ogni decisione e lo si può fare solo rivedendo le politiche energetiche. Quello che è chiaro è che non possiamo più dipendere dai combustibili fossili ma dobbiamo spostarci verso un modello produttivo sostenibile per davvero.

Eppure intorno alle rinnovabili c'è, a torto, ancora tanto scetticismo. Se il prezzo del gas è aumentato a dismisura, il costo delle tecnologie per produrre energia pulita è invece sceso drasticamente: eolico, solare o geotermico, la transizione non solo è possibile ma fa risparmiare mentre crea benefici economici, sociali e ambientali. Come cittadini abbiamo un compito importantissimo, quello di informarci e di mettere in atto piccole, grandi rivoluzioni. Stare al fianco di WWF in questa battaglia può fare tanto per il futuro del Pianeta e di chi lo abita. Da dove cominciare? Abbracciare la campagna GenerAzione Clima è un primo passo per richiedere al nuovo governo un'azione rapida e incisiva per l'interesse comune: insieme possiamo fare la differenza.

Questo è un contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios, realizzato in linea con le necessità del brand
 
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni