3.686 CONDIVISIONI
18 Giugno 2022
12:00

Attacchi d’arte sostenibile: da un oggetto rotto o rovinato a una nuova creazione

Prendere un oggetto rotto o mal messo e ridargli anima e vita usando semplicemente una colla. L’arte del riuso è diffusa da molti anni, ma oggi acquista un valore ancora più forte: quello della sostenibilità. Scopriamo come riparare gli oggetti attraverso la campagna #SecondChance di Loctite Super Attak all’ evento del 19 giugno all’East Market di Milano.
Immagine
A cura di Ciaopeople Studios
3.686 CONDIVISIONI

Ci sono oggetti che ci stanno a cuore, ricordi di viaggi irripetibili o di persone che non torneranno più. Un oggetto per ogni emozione vissuta, che non si vuol perdere o dimenticare. A volte il tempo li corrompe, o la fragilità li frantuma. Anni fa sarebbe sembrato facile destinare tutto alla spazzatura ma oggi non è così consueto buttare un oggetto solo perché rotto.

Arte, sostenibilità e creatività: come dare nuova vita a un oggetto

I temi legati alla sostenibilità stanno cambiando la nostra cultura e buttare nel cestino un oggetto sta diventando, davvero, l’ultima delle scelte. Un tempo si aggiustava tutto, ora si torna a farlo con rinnovata energia e un occhio di riguardo all’ambiente. È questa la motivazione di fondo che si è aggiunta nell’ultimo ventennio: evitare di aumentare il volume dei rifiuti. Ma aggiustare, saldare e incollare i pezzi di un oggetto è solo una delle chance che abbiamo. Ci sono molti modi per poter dare una nuova vita a un oggetto vecchio o rotto. Una di queste è lasciarsi ispirare dalla creatività e lanciarsi in terreni più artistici. Terreni già esplorati, per esempio, da alcuni grandi artisti del Novecento, che hanno voluto mostrare come materiali di riciclo o poveri potessero essere considerati parte della “bellezza artistica” gareggiando con materiali più nobili come il marmo o la pittura a olio. Picasso, per esempio, riusciva a nobilitare materiali di scarto come un vecchio giornale e una carta da parati per realizzare opere d’arte del calibro della “Chitarra”, realizzata nel 1913, e la “Natura morta con sedia impagliata”, 1912, che utilizzano la tecnica del collage e dell’assemblaggio. Ma è il Dadaismo che si pone come movimento interessato a valorizzare oggetti di scarto come oggetti artistici: ne è un esempio la Fontana di Duchamp realizzata nel 2017 e la sua forza espressiva.

Hobby sostenibili ne abbiamo? 

Anche senza aspirare a diventare artisti, esistono hobby capaci di regalare momenti “craft” memorabili. Lo scrapbooking è uno di questi: creare un diario creativo incollando vecchie cartoline, frammenti o oggetti di viaggio, biglietti di concerti indimenticabili, ritagli di giornale, bigliettini di auguri, petali di fiori o fiori essiccati, significa dare forma a un periodo della propria vita e una nuova vita a oggetti che altrimenti sarebbero destinati a divenire rifiuti. Tra altre proposte creative, c’è quella di utilizzare vecchi libri per scoprire poesie nascoste con la tecnica del caviardage o per creare tavolini da tè, oppure quella di rifare il look di oggetti vintage come borse e abiti incollando decorazioni divertenti o particolari, cucendo e riadattando a nuove forme e nuove funzionalità. Insomma, ci sono tecniche e modalità diverse per divertirsi e ridare anima agli oggetti.

#SecondChance: cosa si può fare all’East Market con una colla performante?

Per sostenere questo nuovo trend sostenibile, Loctite Super Attak, brand da tutti conosciuto per le sue proprietà super-incollanti e iper veloci, ha lanciato la campagna #SecondChance, per incentivare la riduzione dei rifiuti. Il 19 giugno sarà presente con uno stand all’evento dell’East Market a Milano: in questa occasione ci sarà la possibilità di aggiustare e riparare oggetti rotti, incollare e ricreare nuovi oggetti assicurando loro una “nuova vita” grazie ai suggerimenti di una figura specializzata nel DIY – Do it yourself – e alla presenza di una serie di prodotti Super Attak in grado di incollare ogni materiale, dal legno al vetro, dalla carta alla ceramica. Lo stand Repair & Create Cafè richiama i modelli analoghi che stanno spopolando nel Nord Europa, soprattutto in Olanda. Ospite dello stand di Super Attak sarà Marco Paretti che darà una nuova vita a un vecchio oggetto personale. Tutti sono invitati a vivere questa esperienza creativa e a giocare con parrucche e cappelli vintage nel selfie corner per provare un look inusuale e originale. Ma, come in ogni attacco creativo, le sorprese potrebbero non finire qui.

Questo è un contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios, realizzato in linea con le necessità del brand
3.686 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni