US Open
6 Settembre 2021
8:46

US Open più divertenti senza Federer e Nadal: “Tutti giocano con la schiuma alla bocca”

Risultati sorprendenti, più di 30 partite al quinto set e rimonte inaspettate. Edizione degli US Open molto divertente grazie agli exploit di gente come Alcaraz, Van De Zandschulp e così via. C’è chi pensa che il tutto sia legato anche all’assenza dei big, come Frances Tiafoe che ha parlato anche dell’exploit di Seppi.
A cura di Marco Beltrami
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
US Open

Più di 30 match da cinque set, circa 10 rimonte da due set a zero, gli exploit del giovane Alcaraz, del qualificato Van De Zandschulp, e le tante sorprese. Questa edizione degli US Open si sta rivelando più divertente che mai. Ogni partita sembra essere aperta a qualsiasi risultati, e molti pronostici sono stati sovvertiti. Come mai? Cosa è successo a Flashing Meadows, ultimo Slam stagionale? Lo statunitense Tiafoe, protagonista di un ottimo torneo, interrottosi dopo l'ennesimo splendido match, agli ottavi contro l'altro giovane talento Auger-Aliassime, ha spiegato che molto può dipendere dall'assenza di Roger Federer e Rafa Nadal.

Ennesima notte dalle emozioni forti regalata dagli US Open, Carlos Alcaraz che già aveva battuto Tsitsipas è diventato il giocatore più giovane dell'era Open a raggiungere i quarti di finale del torneo maschile a Flushing Meadows. Superato dopo una battaglia di 5 set, il sorprendente tedesco Peter Gojowczyk. A 18 anni e 4 mesi, Alcaraz ha fatto meglio di Andre Agassi nel 1988. Non è riuscito a emularlo Tiafoe che si è arreso poco dopo ad Auger-Aliassime, dopo essersi tolto la soddisfazione di superare la 5a testa di serie Rublev.

Proprio lo statunitense è stato stuzzicato, sui motivi di questo imprevedibile e divertente US Open. E lo statunitense, come al solito mai banale, ha detto la sua tirando in ballo due big, grandi assenti come Federer e Nadal: "Ci sono numerose ragioni, non ci sono Roger e Rafa. I ragazzi hanno fame, e dicono: "Il fottuto Open, devo spingere al massimo fottutamente". Il livello del tennis è alto, chiunque può battere chiunque. Sono il numero 50 del mondo, eppure sono arrivato agli ottavi. Stanno tutti bene, se non giochi al top puoi perdere contro chiunque. Penso che tutti si stiano impegnando di più perché non ci sono Roger e Rafa. C'è gente con la schiuma in bocca, divertenti da vedere e nello spogliatoio. Poi c'è gente come Seppi, che a 37anni gioca come un ragazzino al quinto. Pazzo! Sta mettendo il suo cuore in gioco, ma probabilmente non avrebbe potuto farlo con Nadal al secondo turno".

45 contenuti su questa storia
La finale degli US Open poteva costare la vita al papà di Medvedev: "Ho contato fino a 600"
La finale degli US Open poteva costare la vita al papà di Medvedev: "Ho contato fino a 600"
Il crollo emotivo di Djokovic, sopraffatto in campo e dopo: "Non so quando giocherò di nuovo"
Il crollo emotivo di Djokovic, sopraffatto in campo e dopo: "Non so quando giocherò di nuovo"
Djokovic in lacrime ringrazia i tifosi dopo il ko agli US Open: "Mi avete fatto sentire speciale"
Djokovic in lacrime ringrazia i tifosi dopo il ko agli US Open: "Mi avete fatto sentire speciale"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni