143 CONDIVISIONI
Australian Open

Berrettini sciupa un match-point e si arrende a Murray: Matteo saluta subito gli Australian open

Matteo Berrettini è stato sconfitto al primo turno degli Australian Open dopo 5 ore di partita. Il primo tennista italiano ha sciupato un match-point.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Marco Beltrami
143 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Australian Open

Matteo Berrettini esce subito di scena agli Australian Open. Il primo tennista italiano del ranking ATP (numero 14) e testa di serie numero 13 è stato sconfitto al primo turno da Andy Murray, quattro volte finalista del torneo. 6-3, 6-3, 4-6, 6-7, 7-6 a favore del britannico che ha sfoderato il piglio dei suoi tempi migliori in 5 ore di partita. Salta subito dunque la possibilità di un derby azzurro nel secondo turno del primo Slam stagionale, con Murray che ora aspetta il vincente di Kokkinakis-Fognini.

Quello visto in avvio di match non è stato il solito Berrettini. Mentre tutti gli altri match sono stati interrotti per il caldo, la sfida tra il giocatore capitolino e il 66° del ranking è andata avanti sotto la copertura della Rod Laver Arena. Poco lucido Matteo che non è riuscito ad imporre il suo gioco, prestando il fianco alla grinta di un Murray in grande spolvero. Primi due set scivolati via in favore dell'ex numero uno al mondo che si è messo in posizione di grande vantaggio contro un azzurro troppo timido.

E in avvio di terzo parziale il copione non sembrava essere cambiato: sul 2-1 per il tennista di Glasgow e palla break per il britannico, qualcosa è cambiato e Matteo ha iniziato la sua rimonta che l'ha portato a rimettere tutto in gioco. 6-4 in suo favore e discorso rimandato al quarto set, dove i due hanno lottato "spalla a spalla" fino al tie-break. Qui è uscito fuori il miglior Berrettini, anche grazie ad un paio di difese eccezionali.

Il quinto set è stato una battaglia sportiva con Berrettini che ha avuto una grande chance sul punteggio di 5-4 in suo favore. Match-point sul servizio di Murray sprecato con un brutto rovescio dal tennista italiano, che poi non è riuscito a tenere testa a Murray in un super tie-break in cui c'è stata poca storia. Bravo lo scozzese a mantenere il pressing, con Matteo che solo tardivamente ha provato ad opporre resistenza. Grazie a questo successo Sir Andy riduce il passivo nei precedenti con il giocatore italiano, vendicandosi dei tre ultimi ko di fila, tra cui quello nella finale di Stoccarda.

Sconfitta pesante per Berrettini che perderà molti punti nel ranking dopo la semifinale conquistata lo scorso anno. Murray invece aspetta il vincente del confronto tra Fognini e Kokkinakis, sulla sua strada dunque potrebbe esserci un altro italiano.

143 CONDIVISIONI
300 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni