Dopo l'assegnazione delle Olimpiadi invernali 2026 a Milano e Cortina d'Ampezzo, c'è chi sogna una eccezionale doppietta. Il sindaco di Firenze Nardella infatti ha lanciato la proposta di creare un asse con la città di Bologna, per organizzare i giochi olimpici estivi del 2032. A distanza di alcune ore arrivata la risposta dell'assessore alla cultura del capoluogo emiliano che si è detto pronto a valutare l'ambiziosa idea, soprattutto in termini di fattibilità.

Olimpiadi 2032, il sindaco di Firenze propone un asse con Bologna per ospitare i Giochi

Riportare le Olimpiadi estive in Italia 72 anni dopo l'edizione di Roma, e bissare dunque il successo ottenuto con l'assegnazione dei Giochi invernali 2026 a Milano-Cortina. Questa l'idea del sindaco di Firenza Nardella, che sta pensando ad un asse con la città di Bologna per l'organizzazione della kermesse del 2032: "Ci sto riflettendo da qualche mese – ha spiegato a La Nazione – e sono sempre più convinto che la candidatura unitaria potrebbe dare grande forza anche economica all’asse appenninico Firenze-Bologna. Le Olimpiadi sono un volano strepitoso sia per le infrastrutture, sia per l’occupazione. Firenze e Bologna sono le uniche due città metropolitane confinanti e la somma della qualità degli impianti sportivi già presenti le rende molto competitive. Nuoto, palazzetti dello sport, stadi di atletica. L’intero territorio provinciale vanta davvero una buona qualità impiantistica".

L'assessore alla cultura di Bologna apre all'asse con Firenze per le Olimpiadi 2032

Non si è fatta attendere la risposta dal capoluogo toscano. L'assessore alla cultura di Bologna Matteo Lepore ha aperto all'ambiziosa proposta di Nardella: "Credo che sia un sogno che possiamo ambire a realizzare, se facciamo squadra". Un asse con Firenze per organizzare le Olimpiadi del 2032 è possibile, anche se bisognerà ovviamente valutare la fattibilità del progetto che comporterebbe investimenti importanti: "Siamo ai primi passi – precisa Lepore a margine di una conferenza in Comune – Firenze ci ha fatto questa proposta, quindi li incontreremo e valuteremo la fattibilità di questa cosa".

Cosa serve per ospitare le Olimpiadi del 2032

Nello specifico poi Lepore ha fatto il punto su tutto quello che servirebbe per poter pensare in grande, e ad ospitare un evento sportivo "totale" come le Olimpiadi: "Credo che l'asse Bologna-Firenze abbia tante potenzialità. E credo anche l'asse Bologna-Milano. In generale dobbiamo pensare che tutto quello che è lungo l'alta velocità, che è la metropolitana d'Italia, porti grande visibilità internazionale e grande ricettività. Abbiamo le infrastrutture per fare grandi eventi sportivi. Sicuramente le Olimpiadi richiederanno investimenti importanti e farlo in squadra, quindi con Firenze e altre città emiliano-romagnole, può essere un progetto da studiare con attenzione"