Si è conclusa anche la seconda sessione di prove libere del GP di San Marino e della Riviera di Rimini, sesto appuntamento del Mondiale 2020 della MotoGP. Dopo la sessione della mattina conclusasi con il miglior tempo fatto segnare da Maverick Vinales, i piloti della classe regina del Motomondiale sono tornati in pista sul circuito di Misano Adriatico per l'FP2 del primo dei due gran premi consecutivi che si disputeranno sul tracciato dell'impianto intitolato a Marco Simoncelli.

A piazzare il miglior tempo nelle prove libere 2 animatesi nei minuti finali è stato il leader del Mondiale Fabio Quartararo che in sella alla Yamaha del team Petronas nel suo giro lanciato più veloce ha fermato il cronometro sull'1:32.189 (migliorato il tempo della mattina di Vinales) precedendo di 178 millesimi di secondo il compagno di squadra Franco Morbidelli. Terzo crono della sessione per l'alfiere della KTM Pol Espargarò (+0.287) che ha preceduto Iker Lecuona (4°, +0.486) sulla KTM del team Tech3.

Bene Valentino Rossi che chiude con il quinto tempo della sessione con un ritardo di 583 millesimi rispetto al miglior crono di giornata fatto segnare da Quartararo. Il Dottore ha preceduto il compagno di team sulla Yamaha ufficiale Maverick Vinales  (6°, +0.553) e un redivivo Danilo Petrucci (7°,+0.636), unico pilota Ducati in top 10.

Soltanto 11° Andrea Dovizioso che in sella alla sua Desmosedici ha chiuso la seconda sessione di libere finendo alle spalle anche degli altri due motorizzati KTM Brad Binder (8°, +0.731) e Miguel Oliveira (9°, +0.746), e all'alfiere dell'Aprilia Aleix Espargarò (10°, +0.747). Dovi, pur avendo migliorato il suo crono della mattina, nella classifica combinata delle prime due sessioni di prove libere si trova dunque fuori dalla Top 10 così come gli altri piloti Ducati Jack Miller, Pecco Bagnaia, Johann Zarco e Tito Rabat e tutti i piloti Honda (qualora la FP3 non dovesse disputarsi a causa della pioggia, dunque, sarebbero tutti costretti a partire dal Q1 in qualifica).