Sport italiano in lutto. È morto a 48 anni, Gianmario Zerbini, meglio conosciuto come "Cico", campione di kick boxe. L'atleta, che vantava anche un passato da calciatore, ed era stato capace di vincere per tre volte il titolo iridato. L'ultimo successo era arrivato nel giugno del 2011 nella categoria dei medio-massimi.

Chi era Gianmario Cico Zerbini, campione di kick boxe

Dopo una lunga battaglia con la malattia, è morto a 48 anni all'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure Gianmario "Cico" Zerbini. Molto noto attualmente per la sua attività in palestra, e per il suo fisico possente, Zerbini è stato uno dei principali esponenti della kick boxe (sport da combattimento che combina le tecniche di calcio tipiche delle arti marziali orientali ai colpi di pugno propri del pugilato) italiana. Al suo attivo infatti ben tre titoli mondiali che gli hanno permesso di entrare nella storia di questa disciplina

L'ultimo trionfo nel 2011

Una vera e propria istituzione dunque per la kick boxe italiana, con una passione smisurata per lo sport e anche per il calcio. Passato da calciatore per Cico che era poi diventato uno dei leader della curva del Genoa. L'ultimo successo iridato era arrivato l'11 giugno 2011 nell’ambito del Gran Galà WFC Italia andato in scena al palazzetto dello sport di Pieve Emanuele quando aveva battuto Fabien Kamaya di Tolone, di 15 anni più giovane. Un match e un titolo portato a casa con un ko al secondo round per Zerbini confermatosi un vero e proprio fuoriclasse della disciplina di combattimento. Dopo la conclusione della sua avventura agonistica, il campione aveva intrapreso la carriera da allenatore e preparatore, ottenendo anche risultati molto positivi dai suoi atleti