L'Inter ha perso il primo round della semifinale di Coppa Italia contro la Juventus che ha espugnato il "Meazza" vincendo 2-1. I nerazzurri, che in questa partita hanno dovuto fare a meno di Hakimi e Lukaku, per la gara di ritorno perderanno altri due giocatori: Vidal e Sanchez. Altra tegola per Antonio Conte che soprattutto con l'attaccante cileno avrebbe potuto avere un giocatore più offensivo da inserire a gara in corso.

Per quanto riguarda l'ex Juve invece, non è detto che il tecnico nerazzurro non possa pensare di inserire Eriksen in mediana che aveva fatto benissimo contro il Benevento in campionato, ma soprattutto aveva regalato all'Inter la vittoria nel derby contro il Milan ai quarti di finale con un gol magistrale su punizione. Conte dovrà rinunciare quindi a Vidal che questa sera si è lasciato andare anche in uno sfogo dopo la sua sostituzione, non gradendo l'uscita dal campo: "Sempre il 22, sempre il 22" ha gridato il cileno con il tecnico nerazzurro che invece è rimasto immobile senza batter ciglio.

Conte ritrova Lukaku e Hakimi per la sfida di ritorno ma ne perde due

Una serata storta per l'Inter che non è riuscita a metter sotto la Juventus di Pirlo che ha bloccato completamente i nerazzurri su tutti i fronti. Una partita in cui è mancato tantissimo Romelu Lukaku, capace di aprire spazi importanti nella difesa bianconera e che invece era squalificato. Conte lo ritroverà all'Allianz Stadium per la semifinale di ritorno. Con il belga, il tecnico salentino, avrà a disposizione anche Hakimi che forse, su quell'occasione fallita da Darmian e parata magistralmente da Buffon, avrebbe anche potuto fare meglio.

Le note stonate arrivano però da altri due squalificati perché Conte dovrà fare a meno di Vidal e Sanchez a Torino. I due cileni sono stati ammoniti questa sera a causa di due brutti falli: il centrocampista su Cristiano Ronaldo nel primo tempo, l'attaccante nei minuti di recupero con un brutto intervento su Chiesa. A questo punto si potrebbe profilare l'impiego di un giocatore offensivo come Eriksen da impiegare dal primo minuto in mediana in vista della gara di ritorno. Sperando che il danese possa risolverla con un altro colpo da maestro…