L'ex presidente del Marsiglia Pape Diouf è morto nella serata di martedì 31 marzo a Dakar. Pape Diouf che era un uomo poliedrico era tornato in Senegal, dove trascorreva parte dell'anno, e nei giorni scorsi era stato trovato positivo al Coronavirus. La televisione senegalese ha dato la notizia, confermata dalla famiglia di Diouf, che era stato il numero uno dello storico e balsonato club francese per quattro stagioni dal 2005 al 2009.

Morto Pape Diouf, ex presidente del Marsiglia

Aveva 68 anni Diouf, che doveva essere rimpatriato in Francia, ma purtroppo il volo che da Dakar doveva portarlo a Nizza non era riuscito a prenderlo. Le condizioni di Diouf sono peggiorate velocemente e l'ex dirigente sportivo purtroppo in Senegal è morto a causa del Coronavirus. Tutta la sua famiglia lo aspettava in Francia, ma i gravi problemi respiratori sono stati fatali. Diouf, oltre a essere stato presidente del Marsiglia dal 2005 al 2009, è stato anche un giornalista e anche un agente sportivo. Anche grazie a lui il Marsiglia vinse il campionato, per la prima volta dopo diciassette anni, nel 2010.

Tanti messaggi di cordoglio per Diouf sui social

Uno dei primi a scrivere un messaggio in memoria di Pape Diouf è stato Kylian Mbappé, stella del Paris Saint Germain e della nazionale francese, che ha twittato: "Non c'è spazio per la rivalità stasera. Sono molto triste di sapere della morte di un monumento del nostro calcio, le mie condoglianze alla famiglia Diouf". Ha dedicato un pensiero a Diouf anche il terzino del Manchester City Mendy: "Grande tristezza nell'apprendere della morte di Pape Diouf, un grande presidente ma soprattutto un uomo immenso".  E, naturalmente oltre a quello dell'Olympique Marsiglia, sono arrivati anche i messaggi del presidente del Lione Aulas e del Paris Saint Germain.