Marco Sportiello, secondo portiere dell'Atalanta è l'ultimo calciatore della Serie A risultato positivo al Coronavirus. A comunicare il tutto ci ha pensato il club nerazzurro attraverso una nota pubblicata sul proprio sito. L'estremo difensore non ha presentato sintomi, e proseguirà dunque il suo periodo di quarantena. Tutti i giocatori e i tesserati della Dea erano finiti in un regime d'isolamento che dovrebbe chiudersi il 27 marzo.

Marco Sportiello positivo al Coronavirus, il comunicato dell'Atalanta

Questa la breve nota con cui l'Atalanta ha annunciato la positività al COVID-19 di Marco Sportiello: "Con la presente si informa che le autorità sanitarie locali hanno comunicato in data odierna al Club la positività al Covid-19 del calciatore Marco Sportiello. Marco attualmente è asintomatico. La quarantena preventiva, a cui erano stati sottoposti Marco e tutti i tesserati della prima squadra, terminerà in data 27-03-2020″.

Sportiello primo contagiato dell'Atalanta

Marco Sportiello è dunque il primo tesserato positivo al Coronavirus dell'Atalanta. Il classe 1992 secondo portiere della squadra nerazzurra in stagione ha collezionato poche presenze, ovvero quattro, ultima quella da titolare nel match di ritorno giocato tra le polemiche a Valencia a porte chiuse. La doppia sfida è stata considerata pericolosa proprio alla luce dei rischi di nuovi contagi. Basti pensare che il club spagnolo ha spiegato che circa il 35% dei casi di positività tra i suoi tesserati sarebbe stato legato al doppio confronto con i nerazzurri. A distanza di qualche giorno dall'annuncio dello juventino Dybala e di Daniel Maldini, nuovo caso di contagio nel calcio italiano che continua a interrogarsi sul destino della stagione sospesa proprio alla luce dell'emergenza COVID-19