video suggerito
video suggerito

Lutto per Antonella Clerici, è morto il cugino Roberto: “Non posso credere che tu non ci sia più”

Antonella Clerici ha condiviso sui social il dolore per la perdita di suo cugino Roberto: “Mancherà il tuo entusiasmo gioioso e la tua voglia di fare sempre cose nuove”.
A cura di Eleonora Di Nonno
302 CONDIVISIONI
Immagine

Antonella Clerici ha condiviso su Instagram un messaggio di addio per il cugino Roberto Clerici, detto "Chicco": "Mancherà il tuo entusiasmo gioioso e la tua voglia di fare sempre cose nuove".

L'addio di Antonella Clerici al cugino Roberto

Antonella Clerici dice addio a suo cugino Roberto Clerici, chiamato "Chicco". "Non posso credere che tu non ci sia più. Legnano e il tuo adorato Palio sentiranno la tua mancanza – scrive nel post dedicato a lui – Mancherà il tuo entusiasmo gioioso e la tua voglia di fare sempre cose nuove. Riposa in pace Chicco, amato cugino". Sono tanti i messaggi di affetto e di incoraggiamento alla conduttrice, che in questi giorni è stata operata d'urgenza. Roberto Clerici, nato a Legnano nel 1946, era un personaggio noto per il suo impegno in città. Come riportato dal Giorno, l'uomo ha sempre fornito un contributo importante nell'organizzazione Palio cittadino tanto da venire insignito della benemerenza civica nel 2022: "Per aver collaborato attivamente con numerose realtà legnanesi ricoprendo incarichi organizzativi e dirigenziali, mettendo a disposizione sempre e in ogni ambito la su esperienze, competenze e conoscenze acquisite nelle diverse occasioni lavorative". Nel giorno della sua scomparsa, il sindaco Lorenzo Radice, l’assessore con delega al Palio Guido Bragato e la giunta hanno espresso il loro cordoglio.

Antonella Clerici operata d'urgenza

La notizia del lutto che ha colpito Antonella Clerici arriva a poche ore dall'annuncio dell'operazione d'urgenza subito dalla conduttrice. In un post condiviso sui social, Clerici raccontava ai followers cosa le è accaduto. "Giovedì scorso arrivo a Roma con l'idea di stare vicino a un'amica e di andare a Napoli al concerto di Gigi D'Alessio – scrive nella didascalia – Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie".

302 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views