1.406 CONDIVISIONI
Amici di Maria De Filippi 2023/2024

Maria Zaffino: “Il motivo dell’addio ad Amici, la verità sul flirt con Gianni Sperti e la mia vita oggi”

Maria Zaffino, ex ballerina professionista di Amici, si racconta in un’intervista rilasciata a Fanpage.it. Gli anni nel programma di Maria De Filippi, il gossip sul flirt con Gianni Sperti, l’affetto per Maurizio Costanzo e la sua vita oggi: “Ho 46 anni, sono nonna e dirigo un’accademia di danza”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Daniela Seclì
1.406 CONDIVISIONI
Maria Zaffino oggi, l'ex professionista di Amici dirige una scuola di danza Foto di Remo Angeloni
Maria Zaffino oggi, l'ex professionista di Amici dirige una scuola di danza Foto di Remo Angeloni
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Amici di Maria De Filippi 2023/2024

Maria Zaffino, ex ballerina professionista di Amici, si racconta in un'intervista rilasciata a Fanpage.it. Soprannominata "l'angelo biondo" e "miele", per oltre dieci anni è stata un punto di riferimento per gli allievi della scuola di Maria De Filippi: "Ho sempre cercato di trasmettere loro tranquillità. Prima di eseguire una coreografia gli sussurravo all'orecchio: ‘State tranquilli, andrà tutto benissimo'". Oggi ha 46 anni ed è direttrice e docente della sua accademia di danza. Quanto alla vita privata, è felicemente sposata con Daniele – suo marito è estraneo al mondo dello spettacolo – ha due figlie Chiara e Maya e un nipotino, Leonardo. Su Fanpage.it ripercorre gli anni ad Amici, gli imprevisti e le cadute durante le coregrafie, commenta le foto che scatenarono il gossip su un presunto flirt con Gianni Sperti e ricorda la relazione con l'ex allievo di Amici Michele Maddaloni. Poi, svela il suo più grande rimpianto: "Avrei voluto rivedere Maurizio Costanzo a cui ero legatissima, quando ho saputo della sua morte è stato un trauma".

Maria Zaffino oggi, l'ex professionista di Amici dirige una scuola di danza

Maria Zaffino racconta la sua vita dopo Amici
Maria Zaffino racconta la sua vita dopo Amici

Dopo una lunga carriera televisiva hai deciso di allontanarti dalla TV. Oggi sei direttrice e docente di un'accademia di danza. Raccontami un po’, com’è la tua vita?

Continuo a essere impegnatissima. Sono diventata mamma giovane e da allora ho sempre lavorato tanto per pensare anche alla mia famiglia. Ad oggi è cambiato molto poco. La mattina faccio la nonna e poi mi dedico tantissimo alla mia accademia. Viaggio molto per lavoro. Sono soddisfatta della mia carriera e sono molto felice.

Per più di 10 anni sei stata una delle professioniste più amate di Amici. Ti capita di seguire ancora il programma?

Sì, lo guardo soprattutto quando si avvicina il serale, a cui sono molto affezionata.

Tra i concorrenti di questa edizione, hai un preferito?

Mi riservo di aspettare il serale anche se, ti dico la verità, quest'anno non c'è ancora qualcuno che mi abbia colpito particolarmente. Dustin ha molta presenza scenica, nel suo mi piace tantissimo anche se deve ancora perfezionare la tecnica. Però se devo dire che c'è qualcuno che mi fa impazzire, quest'anno ancora no. L'anno scorso ho amato Isobel Kinnear, seguivo il suo percorso da almeno quattro anni e ho sempre pensato che fosse un grande talento. L'anno prima Serena Marchese, che conoscevo dall'infanzia, ci siamo viste spesso quando era piccola.

Gli spettatori di Amici ti ricordano ancora con grande affetto. Quando eri nel cast del programma, è capitato che facessero qualcosa di bizzarro per attirare la tua attenzione?

Di cose ne hanno fatte tantissime. Una ragazza si inventò che mi avevano chiamato per una pubblicità per la Canon. Mi mandò a casa i biglietti per Milano. Arrivata lì, vedevo che la persona che avrebbe dovuto farmi il provino non si presentava all'appuntamento. Poi, questa ragazza ha confessato che si era inventata tutto perché voleva passare un'intera giornata con me, voleva starmi accanto.

Inquietante.

Sì è stato proprio inquietante. Scioccante. Prima di riprendermi ce n'è voluto. Però, in generale, ho dei fan davvero spettacolari. L'amore di un fan è indescrivibile. I ragazzi che sono troppo giovani per avermi vista ad Amici, magari hanno sentito parlare di me dai genitori e quando mi conoscono negli stage sono felicissimi, mi dicono: "Adesso capiamo perché sei così amata".

Ad Amici, non sempre è filato tutto liscio. In un'occasione, Raffaele Tizzano e Steve La Chance ti fecero cadere durante una coreografia. Ricordo che rientrasti in studio molto provata e Maria De Filippi tentò di consolarti.

Ero provata perché noi con quei ragazzi ci lavoravamo una settimana intera. Maria De Filippi lo diceva sempre che io, in un modo o nell'altro, le prese le facevo uscire, anche aggrappata a un pantalone o a una maglia se necessario. Per tutta la settimana era andata bene, avevamo trovato un nostro equilibrio. Fatalità, quel giorno mi è stato imposto di mettere un pantaloncino. Raffaele è sbiancato perché non sapeva più dove aggrapparsi e poi è successo quel fatto che mi ha distrutto.

In quel momento, gli spettatori  hanno visto la tua sensibilità e hanno capito quanto tu tenessi agli allievi.

Maria a fine trasmissione mi disse: "Quando sei caduta si è fermata tutta Italia". E poi c'era mia madre in studio ed ero molto preoccupata per lei, perché ero uscita in fretta e non capiva cosa fosse successo. Per quanto mi riguarda è stato più un dolore morale che fisico, anche se già ero reduce da un brutto infortunio alla caviglia.

Amici, Maria Zaffino e la verità sul rapporto con Gianni Sperti

Gianni Sperti e Maria Zaffino, le foto che scatenarono il gossip sul presunto flirt
Gianni Sperti e Maria Zaffino, le foto che scatenarono il gossip sul presunto flirt

Durante un'altra coreografia, Francesco Mariottini fece cadere Gianni Sperti. La giuria e il pubblico osservarono la scena terrorizzati, mentre tu – da grande professionista – continuasti a ballare.

Sai perché ho continuato a ballare? Perché Gianni mi ha guardato e mi ha detto: "Devi continuare, vai avanti", nonostante fosse sbiancato. In quel momento si è creato il panico. Abbiamo mascherato fino alla fine, ma quando siamo scesi dalla scaletta, Gianni è stato malissimo. Malissimo davvero. Sappiamo cadere, perché facciamo questo mestiere da anni, ma Gianni aveva battuto il costato. Poi Striscia la Notizia ha fatto diventare la caduta una cosa comica, anche noi ci abbiamo riso con Gianni, però lì per lì è stata tosta.

Tu e Gianni Sperti avevate già lavorato insieme a Buona domenica.

Finalmente qualcuno lo ricorda (ride, ndr). Prima degli undici anni ad Amici, ci sono stati altri tredici anni di televisione.

Nel 2008, il settimanale Vero pubblicò le foto di voi due insieme. Si parlò con insistenza di un flirt. 

In realtà, quella settimana eravamo in vacanza insieme in Puglia. Adoravo sia lui che i suoi genitori, persone fantastiche. Quando è finita la storia con Paola Barale, Gianni è stato molto, molto male e quindi gli amici veri gli sono stati accanto. Passai quella settimana con lui e il mio assistente Fabio Raspanti. E abbiamo beccato questo paparazzo che ci faceva le foto. Si era messo sotto a una sdraio. Io e Gianni eravamo senza parole. Noi stavamo lì, ci stavamo divertendo in spiaggia, facevamo le prese.

Quindi non era una vera e propria relazione.

Lui era sempre molto coccolone, ma no, no. Anche se tutti ci speravano. Ogni volta che facevamo una serata, la gente impazziva nel vederci arrivare insieme: "Oddio, che bello, la coppia dell'anno". E noi: "No, siamo solo amici". C'è sempre stata un'amicizia. Mettiamola così, tra noi c'era un amore amichevole, molto grande.

La vostra amicizia continua ancora oggi?

Sì, magari in tanti lo conoscono come opinionista, ma Gianni è una persona molto profonda ed è stato un ballerino fantastico. L'unica persona di cui mi sono sempre fidata nelle prese. L'unico.

Nel tuo passato, anche la relazione con l'ex allievo di Amici Michele Maddaloni.

Sono stati quattro anni molto belli, in cui abbiamo convissuto, anche se tutti mi prendevano per pazza perché era più piccolino. Oggi, invece, va di moda stare con il ragazzo più giovane. Per me resta una persona bella da ricordare, soprattutto la sua famiglia.

Michele Maddaloni ai tempi di Amici e oggi Foto di Antonio Ragusi
Michele Maddaloni ai tempi di Amici e oggi Foto di Antonio Ragusi

Perché a un certo punto decidesti di lasciare Amici?

Non è stata proprio una scelta mia, devo essere sincera. Per me Amici ha cominciato a tentennare dall'ottavo al nono anno. Poi il programma è cambiato. Maria De Filippi ha voluto modificare il format. È subentrata Belen Rodriguez, cose completamente diverse. Ho sempre rispettato il volere di Maria e non mi sono fatta più vedere. Non sono mai tornata a chiedere come mai o perché. Si vede che dopo undici anni doveva andare così.

Immagino non sia stato facile lasciare quella che per tanti anni è stata la tua casa.

Quando si è chiuso il discorso Amici, mi sono un po' chiusa in me stessa. Ho continuato a lavorare tanto, non volevo aprire i social, non ho voluto parlarne per un po'. Poi ho visto che le persone continuavano ad amarmi, ancora oggi – quando non ricordano il mio cognome – mi cercano come "angelo biondo" o come "miele". Poi vengono a chiedermi come sto, che faccio, perché non torno ad Amici.

A proposito, ti piacerebbe tornare nel programma?

In tanti mi rimpiangono o mi dicono: "Perché chiamano gli altri e non chiamano te per fare il giudice?" Chi lo sa. Se mi chiamassero, ci andrei molto volentieri. Magari come giudice, dato che ho un bagaglio molto grande. Insegno da una vita, prima di Amici ho fatto 13 anni di televisione, ho ballato con i ballerini più bravi al mondo. Ricordo quando Maria De Filippi disse: "Se dobbiamo parlare di curriculum, Maria di curriculum ne ha da vendere". Ma sai quanta gente ha scritto quando siamo andati via io e Kledi Kadiu? Dicevano che non avrebbero più visto il programma, che rivolevano i vecchi professionisti. Addirittura hanno scritto a C'è posta per te.

Maria Zaffino dopo Amici: è diventata nonna del piccolo Leonardo

Amici, Maria Zaffino è diventata nonna: la foto con il nipote Leonardo
Amici, Maria Zaffino è diventata nonna: la foto con il nipote Leonardo

L'affetto immutato nei tuoi confronti, è apparso evidente quando sei diventata nonna di Leonardo e la notizia è stata commentatissima.

È vero, la notizia era ovunque. Mi scrivevano: "La nonna più bella e giovane d'Italia". Sono parole che fanno davvero piacere, soprattutto quando vengono dalle donne. Chiara mi ha fatto diventare nonna giovanissima di un nipote bellissimo.

Che nonna sei con il tuo nipotino?

Sono una nonna apprensiva e dolcissima. Amoreggiamo tanto io e lui. Proprio tanto.

Immagini per lui un futuro nella danza?

La madre, Chiara, continua a studiare danza ed è bravissima. La mia secondogenita, Maya, è un talento. Lui è circondato da persone che amano la danza. Non si può mai sapere.

Sei diventata mamma per la prima volta che avevi solo vent’anni, tua figlia Chiara come ha vissuto la tua fama? C'è stata qualche ripercussione sulla sua infanzia?

Non l'ha influenzata perché ho tenuto Chiara distante da quel mondo. Anzi, era proprio lei che non mi chiedeva mai autografi o di conoscere qualcuno. Un giorno l'ho portata alle prove, si è presentata davanti a Maria De Filippi e le ha detto: "Senti tu, lo sai con chi lavora la mia mamma?". E lei: "Con chi?". E Chiara ha risposto: "Con Maria De Filippi". A lei, a Maria. Volevo morire. Maria è scoppiata a ridere. Mia figlia poi era innamorata di Anbeta, mi diceva: "È una farfalla, è bellissima, da grande voglio essere come lei". Sono ricordi bellissimi, come quella volta che Maria mi fermò davanti alle telecamere e mi disse: "Ti ringrazio per quello che sei e per quello che dai". Mi sono sciolta.

Maria Zaffino con il marito Daniele
Maria Zaffino con il marito Daniele

C’è qualcosa che hai fatto negli anni di cui ti sei pentita?

A livello di carriera no, sono sempre andata avanti a testa alta e ho fatto solo quello che volevo fare, rifiutando anche proposte importanti. L'unico pentimento che ho è di non essere tornata a salutare Maurizio Costanzo. Quello sì. Lui per me è stato sempre un papà. Ero attaccatissima a lui. Per me era intoccabile. Quando ho partorito, gli ho portato la bambina, lui le ha dato un bacio sulla fronte e le ha detto: "Buona vita Chiara". In direttta a Buona Domenica disse: "Salutiamo la nostra Maria Zaffino che ha partorito". Costanzo era una persona speciale. Quando ho saputo della sua morte, per me è stato un trauma.

Come mai non sei riuscita ad andare a salutarlo in questi anni?

Non l'ho mai fatto perché mi sono sempre sentita fuori luogo. Andare a salutare una persona così, era come se volessi farmi raccomandare. Il mio gesto poteva essere frainteso. L'ho sempre vista così. Ho lavorato per cinque anni a stretto contatto con lui. Ero nel corpo di ballo di Buona Domenica, stavo con lui dal martedì al sabato e la domenica per otto ore consecutive di diretta.

Su Instagram, accanto al tuo nome, hai scritto "La vita è un dono meraviglioso".

A volte sono stata odiata per la mia dolcezza e solarità. C'erano colleghi che mi dicevano: "Ma possibile che ridi sempre, che sei sempre così gioiosa". E io dicevo che la vita è un dono meraviglioso ed è un soffio, se mi faccio prendere dalle incaz**ture anche sul lavoro è finita. È la mia filosofia di vita.

1.406 CONDIVISIONI
192 contenuti su questa storia
Anticipazioni Amici 23, puntata del 3 marzo: due allievi al Serale, uno di loro cambierà squadra
Anticipazioni Amici 23, puntata del 3 marzo: due allievi al Serale, uno di loro cambierà squadra
Nicholas discute con Raimondo Todaro per il Serale: "Se pensi che non merito una maglia, me ne vado"
Nicholas discute con Raimondo Todaro per il Serale: "Se pensi che non merito una maglia, me ne vado"
Amici, Nicholas deluso da Raimondo Todaro: "Non voglio andare al Serale solo perché avanza un posto"
Amici, Nicholas deluso da Raimondo Todaro: "Non voglio andare al Serale solo perché avanza un posto"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views