0 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2023

Chi è Izi, il rapper che duetta con Madame a Sanremo 2023

Ecco chi è Izi, il rapper ligure che sale sul palco di Sanremo 2023 con Madame per il brano “Via del campo” di Fabrizio De Andrè. Qui la storia e i successi.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Vincenzo Nasto
0 CONDIVISIONI
Izi 2023, foto di Instagram Account @izimuzic
Izi 2023, foto di Instagram Account @izimuzic
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2023

Insieme a Madame, durante la serata delle Cover di venerdì 10 febbraio, sale sul palco il rapper genovese Izi. Diego Germini, il vero nome dell'artista ligure, è nato nato a Savigliano, in provincia di Cuneo, il 30 luglio 1995, ma è cresciuto in provincia di Genova, esattamente a Cogoleto, nome che ritorna nelle sue liriche. Sin dai primi anni adolescenziali, il rapper ha cercato il suo posto, abbandonando la scuola a 17 anni e scappando di casa: in questo periodo, il suo lifestyle non si adattava alle condizioni mediche. Il rapper infatti soffre di diabete e più volte ha rischiato il coma diabetico. Un percorso che incomincia a essere sotto i riflettori anche grazie all'uscita del film "Zeta" di Cosimo Alemà, che apre il mondo discografico poi a Izi, con l'uscita di "Fenice", anticipato dal singolo "Scusa". L'album d'esordio sarà seguito da "Pizzicato" nel 2017, "Aletheia" nel 2019 e "Riot" nel 2020. Tra le collaborazioni più importanti "Dopo esco" e "Pazzo" con Fabri Fibra, ma anche "Stupida Allegria" con Emma Marrone.

Izi 2020, foto di Instagram Account @izimuzic
Izi 2020, foto di Instagram Account @izimuzic

Chi è Izi, il rapper scappato di casa a 17 anni

Diego Germini, il vero nome di Izi, nasce a Savigliano, in provincia di Cuneo, il 30 luglio 1995. Cresciuto in provincia di Genova, precisamente a Cogoleto, abbandona la scuola a 17 anni e scappa di casa. Sin da piccolo soffre di diabete e il suo stile di vita gli ha portato negli anni problemi, come il rischio di un coma diabetico. Sin dalle prime interviste, il rapper ha raccontato il sogno del successo musicale, raccolto soprattutto nei mesi di vagabondaggio raccontati nel primo successo musicale, dopo l'uscita del film "Zeta" di Cosimo Alemà, che lo vede protagonista nei panni di Alex: stiamo parlando dell'uscita di "Fenice", il suo album d'esordio, anticipato dal singolo "Scusa", in cui è presente la hit "Chic".

La carriera di Izi e i successi, da Chic a Fumo da solo

L'uscita di "Fenice", l'esplosione della trap nel 2016, la sua appartenenza al collettivo genovese Wild Bandana, costituiscono gli elementi che portano all'esplosione del fenomeno Izi nella cultura musica italiana. Il rapper, come tutta la scena genovese, apprende e leviga gli strumenti del cantautorato ligure, formando uno degli esperimenti musicali più riusciti del secondo quinquennio degli anni '10 del 2000. L'uscita di "Pizzicato" di Izi è la prova evidente, con l'arrivo di nomi come Fabri Fibra e Caneda, ma anche Tedua, Vaz-te e Enzo Dong. Ma è con "Aletheia" che Izi raggiunge il monte Rushmore della scena rap italiana: all'interno è presente "Fumo da solo" prodotta da Charlie Charles. Dopo "Chic" in "Fenice" da quasi 80 milioni di stream su Spotify, "Fumo da solo" diventa il secondo singolo più streammato del rapper con 50 milioni di ascolti.

Izi 2020, foto di Instagram Account @izimuzic
Izi 2020, foto di Instagram Account @izimuzic

Izi a Sanremo 2023 con Madame, cantano Via del Campo

Ma che rapporto hanno Madame e Izi, che salgono sul palco dell'Ariston assieme il prossimo venerdì 10 febbraio, per la serata delle Cover? A raccontarlo è la stessa Madame in un'intervista, affermando come il lavoro in "Fenice" e tutti i riferimenti al cantautorato genovese, da De Andrè a Tenco, l'abbiano avvicinata al rapper italiano e alla scena della penisola. Insieme infatti, uniscono le voci sul palco per cantare "Via del Campo", uno dei più grandi manifesti della letteratura musicale di Fabrizio De Andrè, pubblicata nel 1967, che racconta le avventure nella via che attraversa il quartiere genovese di Prè, che incrocia in senso trasversale i caruggi del centro storico.

0 CONDIVISIONI
713 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni