Le autorità dello Sri Lanka hanno arrestato un uomo all’aeroporto a Colombo con l'accusa di tentativo di contrabbandare lingotti d'oro. Come ha fatto la polizia ad accorgersi che l’uomo nascondeva l’oro con sé? A quanto pare il sospettato “camminava in modo strano”, riporta la BBC. Sottoposto ai controlli dei responsabili dell'aeroporto internazionale di Bandaranaike, si è scoperto che l’uomo nascondeva 400 grammi di lingotti all’interno della sua cavità rettale. Preziosi per un valore di 2 milioni di rupie srilankesi (quasi 13mila euro). Sembra che il contrabbandiere in passato avesse lavorato per il ministero del governo dello Sri Lanka, scrive il sito di notizie online Nation.

Più di 70 persone sono state arrestate quest'anno per aver cercato di contrabbandare lingotti d'oro in Sri Lanka funzionari. I trafficanti solitamente comprano oro nei luoghi dove il metallo prezioso è relativamente poco costoso e dove ci sono meno restrizioni al commercio, come Dubai e Singapore, con l'obiettivo di smerciarlo poi in India, che è il maggiore consumatore di oro al mondo. Recentemente è stato lo stesso Ministro delle Finanze indiano, Jayant Sinham, ad ammettere che le misure volte alle restrizioni sull’importazione di oro, stabilite al fine di ridurre il deficit commerciale dell’India, “si stanno risolvendo solo in un incoraggiamento alle azioni di contrabbando e di  commercio illegale del prezioso metallo”. Rimasto al 10%, il dazio all'importazione di oro in India "ha dato luogo alla creazione di un'economia parallela attraverso il contrabbando", afferma Manish Jain, presidente della All India Gems & Jewellery Trade Federation (GJF).