Emergenza rifiuti Roma
2 Novembre 2021
10:00

Si dimette l’Ad di Ama Zaghis: oggi Gualtieri illustra il piano di pulizia straordinario della città

Nominato da Virginia Raggi nel 2019, le sue dimissioni erano già state annunciate nei giorni scorsi. “Non esistono uomini per tutte le stagioni”, aveva dichiarato Zaghis, confermando che se la sindaca uscente non fosse stata riconfermata avrebbe lasciato il suo incarico da Ad di Ama. E oggi Roberto Gualtieri illustrerà il nuovo piano di pulizia straordinaria della città.
A cura di Natascia Grbic
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Emergenza rifiuti Roma

Stefano Zaghis, amministratore delegato di Ama, si è dimesso. Le dimissioni, già annunciate nei giorni scorsi, sono state presentate ieri. Zaghis sarebbe potuto rimanere al vertice altri sei mesi, ma ha preferito lasciare l'incarico con l'arrivo del nuovo sindaco, che ha intenzione di cambiare le cose dal punto di vista dei rifiuti e della raccolta della nettezza urbana. E l'organizzazione interna di Ama non può chiaramente prescindere da questo. In ogni caso Zaghis aveva già dichiarato che se la sindaca Virginia Raggi – che lo aveva nominato nel 2019 – non fosse stata rieletta, avrebbe lasciato il suo incarico. "Non ci sono uomini per tutte le stagioni", aveva dichiarato. L'ex Ad di Ama continuerà a disbrigare le ultime pratiche fino al 15 novembre in attesa che venga nominato un successore, dopodiché abbandonerà quello che è stato il suo posto per quasi tre anni.

Gualtieri annuncia piano di pulizia straordinaria

E proprio su Roma e sull'attuale situazione dei rifiuti sono puntati tutti gli occhi: l’Unione Europea ha dichiarato che è stata aperta un'investigazione per vedere se l'attuale situazione costituisca un pericolo per la salute umana e per l'ambiente. Nella città, com'è noto, mancano gli impianti e la gestione del ciclo dei rifiuti è continuamente in affanno, con soluzioni emergenziali trovate all'ultimo minuto che di certo non risolvono il problema dell'immondizia. Se l'Unione Europea dovesse accertare delle irregolarità, potrebbe decidere di erogare sanzioni di milioni di euro. E Gualtieri ha già annunciato un piano di pulizia straordinaria della città, i cui dettagli saranno discussi oggi nel corso di una conferenza stampa.

101 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni