"Anche quando ricoverati in una stanza di ospedale, in un reparto COVID19, ci prodighiamo per il nostro vicino di stanza, aiutandolo nei piccoli gesti quotidiani, per sconfiggere il virus con la solidarietà", è la didascalia utilizzata per descrivere una fotografia pubblicata ieri sulla pagina Facebook ufficiale dei Carabinieri. E' successo a Roma, in uno dei molti reparti Covid degli ospedali della Capitale: un militare si trova lì perché positivo e affetto da malattia da Covid-19. Il suo compagno di stanza e vicino di letto è un signore anziano e il carabiniere, per aiutarlo, ha deciso di fargli la barba.

Roma, carabinieri fermano un 17enne che ha violato la quarantena

Nonostante fosse in quarantena un ragazzo di 17 anni romano ha violato i protocolli e ha deciso di farsi un giro per la Capitale con l'automobile della madre. Il giovane è stato notato e fermato verso le 2 di notte da una pattuglia di carabinieri della Stazione Roma Eur a causa di una spericolata inversione di marcia in viale della Musica. I militari hanno provato a inseguirlo, senza successo, ma grazie alla targa poco dopo sono andati presso la sua abitazione. "Mi stavo annoiando", è stata la giustificazione fornita dal ragazzo ai carabinieri. Questi ultimi lo hanno denunciato e multato per guida senza patente (mai conseguita visto che è minorenne), la mancata ottemperanza all'alt e la velocità troppo alta. Il giovane è stato sanzionato anche per la violazione della quarantena e per aver circolato, senza una spiegazione valida, durante il coprifuoco imposto dall'ordinanza regionale firmata la scorsa settimana dal presidente Zingaretti.