541 CONDIVISIONI

Paolo Pasqualini ucciso da rottweiler nel bosco di Manziana: cosa rischiano i proprietari dei cani

I proprietari dei tre cani rottweiler che hanno sbranato e ucciso Paolo Pasqualini nel bosco di Manziana sono accusati di omessa custodia di animali, lesioni gravissime e morte in conseguenza di altro reato.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Alessia Rabbai
541 CONDIVISIONI
Immagine

Omessa custodia di animali, lesioni gravissime e morte in conseguenza di altro reato è l'accusa nei confronti dei proprietari dei tre cani rottweiler che hanno ucciso il trentanovenne Paolo Pasqualini la scorsa domenica mattina 11 febbraio nel Bosco Macchia Grande di Manziana a circa 60 chilometri da Roma. L'ipotesi di reato potrebbe tuttavia trasformarsi in quella di omicidio colposo. P. P., quarantatreenne appassionato di cani in particolare appunto di rottweiler, sul suo profilo Facebook ha selfie che lo immortalano con i suoi., lei, sua ex, è G. M. Entrambi sono molto conosciuti in paese.

I carabinieri della Compagnia di Bracciano hanno trasmesso l'informativa del reato alla Procura della Repubblica di Civitavecchia, che coordina le indagini sulla drammatica vicenda che ha scosso la comunità. Sull'atto inviato agli inquirenti figurano tutti e due i nomi, ma dall'esame i microchip sono intestati a lui. Quello che cercano di capire gli investigatori è come abbiano fatto i tre molossoidi ad uscire dal giardino della villa all'interno della quale vivevano in via Poggio della Torre, se i cani siano passati attraverso un buco nella rete oppure dal cancello aperto e se i proprietari abbiano messo in atto tutte le accortezze necessarie per custodirli.

La sorella dell'uomo sbranato

I famigliari di Paolo Paolo Pasqualini sono stati colti da una tragedia immensa in una domenica piovosa di febbraio, sua sorella Priscilla sapeva che sarebbe uscito di casa per andare a camminare al bosco, un'abitudine che hanno molti residenti, i quali si godono camminate, pedalate e passeggiate a cavallo anche la mattina presto immersi nella natura: "Paolo andava al bosco quasi tutti i giorni, perché aveva un'infiammazione al nervo sciatico, il medico gli aveva consigliato di fare movimento. Non avrei mai immaginato che sarebbe potuta accadere una cosa del genere" ha detto intervistata dal Messaggero.

Che fine fanno i tre rottweiler che hanno sbranato un uomo a Manziana

Oltre a cosa rischiano penalmente i proprietari dei cani in molti si domandano perché abbiano avuto un comportamento così aggressivo, che fine faranno i tre rottweiler, se potranno essere recuperati oppure se verranno soppressi. Per ora sappiamo che ieri sono stati trovati, sedati e catturati dai guardia parco del Parco di Bracciano e Martignano e dai carabinieri forestali e si trovano sotto sequestro nel Centro cinofilo del lago di Bracciano.

541 CONDIVISIONI
Sbranato da tre rottweiler a Manziana, i funerali di Paolo Pasqualini giovedì 22 febbraio
Sbranato da tre rottweiler a Manziana, i funerali di Paolo Pasqualini giovedì 22 febbraio
Chi era Paolo Pasqualini, l'uomo sbranato da tre rottweiler nel bosco di Manziana
Chi era Paolo Pasqualini, l'uomo sbranato da tre rottweiler nel bosco di Manziana
Sbranato dai cani a Manziana, i proprietari dei rottweiler indagati per omicidio colposo
Sbranato dai cani a Manziana, i proprietari dei rottweiler indagati per omicidio colposo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views