Nel Lazio aprono le vaccinazioni alle persone di 57 e 56 anni, ossia i nati nel 1964 e 1965. Per i pazienti che rientrano in questa fascia d'età sarà possibile prenotarsi a partire dalla mezzanotte di martedì 4 maggio. A renderlo noto la Regione, soddisfatta dell'andamento della campagna vaccinale. “Alle ore 12 abbiamo superato il tetto delle 2 milioni di somministrazioni di vaccini, nel Lazio una persona su tre ha già ricevuto almeno una dose di vaccino – ha dichiarato entusiasta l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato – Voglio ringraziare tutti i nostri operatori che stanno portando avanti con impegno e dedizione la campagna vaccinale. Il Lazio corre!”.

Come prenotarsi per il vaccino anti Covid

Per effettuare la prenotazione per il vaccino Covid basta andare sul portale dedicato di Salute Lazio. L'utente troverà davanti una schermata con le varie opzioni previste. Possono prenotare la vaccinazione le persone assistite dal Servizio Sanitario Regionale (SSR) della Regione Lazio, ossia chi è seguito da un medico di famiglia convenzionato con il SSR della Regione Lazio. Per prenotare basta la tessera sanitaria in corso di validità, per comunicare codice fiscale e le ultime 13 cifre del codice numerico (TEAM) che si trova sul retro della tessera. Con la prenotazione del primo appuntamento sarà automaticamente prenotato anche il richiamo, se previsto, sempre nella stessa sede. Settantadue ore prima dell'appuntamento arriverà un sms come promemoria. È possibile prenotarsi anche utilizzando l'App Salute Lazio. Al momento possono richiedere la prenotazione al vaccino gli over 80, gli i pazienti con morbilità categoria 4, di età compresa tra i 18 e i 59 anni, (nati tra il 1962 e il 2003); le persone di età compresa tra 58 e 79 anni, (nati tra il 1942 e il 1963); le persone cieche e le persone fragili, particolarmente a rischio.