62 CONDIVISIONI

Mamma pusher consegnava la droga al figlio detenuto: per la donna scattano i domiciliari

Faceva arrivare la droga in carcere al figlio detenuto durante i colloqui: la mamma pusher scoperta durante l’ultima consegna dagli agenti.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Beatrice Tominic
62 CONDIVISIONI
Immagine

Arrivava da Nettuno per i colloqui in carcere con il figlio, detenuto nel carcere dei Castelli Romani per per rapina, furto e ricettazione. E gli consegnava pacchettini contenenti cocaina. Ma gli agenti della penitenziaria, durante uno dei ricevimenti fra i due, li hanno scoperti. La mamma procurava la droga al figlio che, secondo i primi accertamenti, non ne faceva (o, almeno, non soltanto) uso personale, ma provava a spacciarla fra le celle.

La madre del ragazzo, insospettabile, che a Nettuno lavora come badante, è stata intercettata dalle guardie nella stanza. "Che cosa ha in quel pacchetto? – le hanno chiesto gli agenti – Cosa sta facendo?". Lei ha provato a negare, senza successo. E sono scattati i domiciliari.

La droga portata in cella dalla mamma

Gli agenti hanno immediatamente sequestrato il pacchetto che aveva fra le mani la donna. Secondo gli approfondimenti degli inquirenti per sfuggire ai controlli la donna avrebbe nascosto i 20 grammi di cocaina in un guanto di lattice chiudo con dello spago bianco e poi nascosto nelle parti intime: una pratica tipicamente utilizzata da persone dedite al narcotraffico. Probabilmente non si sarebbero accorti di nulla nell'istituto penitenziario, ma nel tentativo di passare il pacchettino al figlio qualcosa è andato storto. Ci sono stati attimi di tensione. Poi la scoperta.

A processo la madre del detenuto

Per la donna è scattato subito l'arresto: è stata processata per direttissima. Oggi si trova ai domiciliari. Nel frattempo carcere e agenti hanno avviato un'indagine interna, ma l'ipotesi, come anticipato, è che possa trattarsi della prima fase per l'attività di spaccio all'interno delle celle. E non soltanto una consegna per uso personale del figlio.

62 CONDIVISIONI
Smantellato delivery dello spaccio di cocaina: pubblicizzavano sconti e promozioni sui social
Smantellato delivery dello spaccio di cocaina: pubblicizzavano sconti e promozioni sui social
Mamma e figlia uccise a Cisterna, il nonno di Desyrée: "Non ho più lacrime, mi mancano tanto"
Mamma e figlia uccise a Cisterna, il nonno di Desyrée: "Non ho più lacrime, mi mancano tanto"
Mamma a processo per schiaffi alla figlia 12enne che manda foto osé ad un ragazzo: assolta
Mamma a processo per schiaffi alla figlia 12enne che manda foto osé ad un ragazzo: assolta
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views