Attimi di tensione alla manifestazione dei lavoratori Alitalia che si è svolta questa mattina al centro di Roma, con qualche spintone volato tra manifestanti e forze dell'ordine. I primi si sono mossi da piazza Santa Apostoli verso piazza Venezia e hanno bloccato il traffico, impedendo il traffico ai veicoli. Sul posto anche la Polizia Locale di Roma Capitale con diverse pattuglie del I Gruppo Trevi per effettuare chiusure temporanee intorno a piazza Venezia. "Dopo la manifestazione unitaria in piazza Santi Apostoli, la massa dei lavoratori ha raggiunto in corteo piazza Venezia, occupandola – fa sapere il sindacato Usb – La protesta è indirizzata sia verso la sede dell'Unione Europea a Roma che all’attenzione del Governo italiano. È stato richiesto che siano ricevute le delegazioni sia a Palazzo Chigi che nella sede romana della UE. No ai diktat della DG Competition, per far terminare questa assurda trattativa, per rilanciare il vettore nazionale, lo sviluppo del Trasporto Aereo e il marchio dell’azienda bandiera italiana nel mondo".

La protesta contro l'ipotesi di ridimensionamento di Alitalia

Da settimane i lavoratori Alitalia protestano contro l'ipotesi di ridimensionamento della compagnia di bandiera. "Stanno svendendo tutto e non vogliono riceverci ma devono spiegarci perché hanno pianificato un piano industriale di questo tipo dato che possono rimanere tutti i dipendenti senza fare questo spezzatino", aveva spiegato un lavoratore a Fanpage.it la scorsa settimana, durante un'altra manifestazione dei lavoratori. L'ipotesi di rimensionamento ha fatto scendere sul piede di guerra i sindacati, che invece puntano sulla necessità di rilanciare l'azienda.