3.825 CONDIVISIONI
Covid 19
22 Settembre 2021
12:20

Barillari non presenta il green pass e viene lasciato fuori dal Consiglio regionale del Lazio

Il consigliere Davide Barillari dalle dichiarate posizioni no-vax ha denunciato di è stato bloccato davanti all’Aula perché non vaccinato e senza green pass. “Qui il Covid non c’entra nulla, è questione di democrazia e la Regione Lazio è al di sopra della Legge!”. La legge nazionale sull’obbligo del green pass per i dipendenti pubblici entrerà in vigore dal 15 ottobre 2021.
A cura di Alessia Rabbai
3.825 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"Senza green pass, mi hanno bloccato davanti all'Aula del Consiglio regionale del Lazio, nonostante la legge nazionale preveda l'obbligo per tutti i lavoratori di esibirlo dal 15 ottobre 2021". Davide Barillari, consigliere dalle dichiarate posizioni no-vax, l'unico del Lazio, ha denunciato pubblicamente sulla sua pagina istituzionale quanto gli è accaduto stamattina sul posto di lavoro. "Qui il Covid non c'entra nulla, è questione di democrazia e la Regione Lazio è al di sopra della Legge!" ha detto, intorno a lui si sarebbero schierati a suo dire, una quindicina di agenti compresa la Digos, per assicurarsi che non sarebbe entrato. Secondo il suo racconto il consigliere avrebbe raggiunto l'Aula, ma è rimasto fuori perché senza vaccino e certificazione verde. "Secondo loro mi sarei dovuto collegare da casa" ha detto. Il nuovo decreto approvato lo scorso 17 settembre riguarda, tra gli altri lavoratori pubblici e privati, anche i rappresentanti eletti nelle istituzioni ed entrerà in vigore tra una ventina di giorni e resterà valido fino al 31 dicembre, prevedendo il blocco dello stipendio e il rischio della sospensione, ma non il licenziamento. "Se lasciamo passare tutto questo e la consideriamo la ‘nuova normalità', non ci sarà nessun futuro. Se anche i rappresentanti eletti dai cittadini sono bloccati da uno spropositato schieramento di forze per entrare in un'aula pubblica (dove nemmeno il pubblico è ammesso da inizio pandemia), non ci sarà nessun futuro".

Barillari è l'unico consigliere no-vax del Lazio

Nelle scorse settimane Barillari si vantava su Twitter di essere sempre entrato in Aula senza essersi fatto mai un tampone, il presidente del consiglio regionale, Marco Vincenzi, in quel frangente ha dichiarato che sarebbero stati presi provvedimenti. Lo scorso luglio il consigliere si è puntato una pistola al braccio destro per protestare contro il vaccino: "Questa è una roulette russa. E sei proprio tu a voler premere il grilletto. Io mi vaccino, può andarmi bene o può andarmi male. Se sono fortunato sono solo un po' di febbre, mal di testa, dolore al braccio. Ma se sono sfortunato, come avviene nel 14 per cento dei casi, ictus cerebrali, trombosi e morte".

3.825 CONDIVISIONI
31866 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni