50 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Inquinamento a Roma per Pm10, l’appello del Campidoglio a bambini e anziani: “Fate attenzione”

Centraline in tilt sabato scorso per il superamento dei livelli di Pm10 nella capitale: il Campidoglio corre ai ripari con due ordinanze.
A cura di Beatrice Tominic
50 CONDIVISIONI
Immagine

La pioggia degli scorsi giorni non è bastata a migliorare l'aria che si respira nella capitale. E i prossimi giorni, che non prevedono precipitazioni, di sicuro non aiuteranno a cambiare la situazione a Roma dove, anche negli scorsi giorni, le tredici centraline poste all'interno della città hanno rilevato Pm10 superiori al valore limite vigente.

Da Corso Francia a Cinecittà, dalla Prenestina e la Tiburtina alla Bufalotta e Villa Ada, senza tralasciare anche la centralissima Cipro o le zone più ad ovest, da Fermi a Malagrotta. Una situazione generalizzata nella capitale, tanto che non ha tardato ad arrivare l'appello da parte dal Campidoglio.

I provvedimenti del Campidoglio

Oltre ai risultati delle centraline Arpa ha avanzato delle previsioni sulla condizione dell'aria nelle prossime ore. Ed il Campidoglio è corso ai ripari, con due ordinanze per cercare di ridurre l'impatto sulla qualità dell'aria delle polveri sottili.

"Rischio criticità nelle prossime 24 o 48 ore", scrive il Campidoglio dopo aver appreso degli alti valori registrati dalle centraline. Per questo, oltre a ribadire a cittadine e cittadini di fare attenzione, ha lanciato un appello per i soggetti più fragili affinché evitino di esporsi prolungatamente ad alte concentrazioni di inquinanti. "I soggetti più fragili – si legge – Potrebbero essere bambini, donne in gravidanza, persone anziane, cardiopatici e, più in generale, persone con patologie respiratorie", precisa poi.

I suggerimenti per chi vive a Roma, invece, sono sempre gli stessi: preferire una mobilità sostenibile, preferire i veicoli elettrici, adottare comportamenti alla guida che possano ridurre gli inquinanti (dalla velocità moderata allo spegnimento del motore quanto non necessario, ad esempio), per poi arrivare a limitare l'accensione degli impianti termici.

Il Campidoglio schiera gli agenti

Con la seconda il Comune di Roma chiede il rafforzamento della presenza dei vigili urbani in particolari aree della città. L'aria risulta oltre i valori limiti ovunque, sia nel centro città che in periferia, persino in prossimità delle zone verdi. Ma non occorre dimenticare neanche che alcune zone sono davvero molto più a rischio rispetto ad altre. Ed è lì che in questi giorni saranno schierati i caschi bianchi per decongestionare il traffico, evitando che possano verificarsi blocchi del traffico soprattutto nelle strade ad alto flusso veicolare, con particolare attenzione alle zone con incroci.

50 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views