Coronavirus
24 Settembre 2021
19:14

In centinaia ballavano assembrati e senza mascherina: chiuso un locale a Villa Borghese

Cinque giorni di chiusura e multa al gestore. I vigili urbani hanno sanzionato e messo i sigilli ad un locale in zona Villa Borghese a Roma, dove all’interno ieri sera c’era una serata danzante con dj. Gli agenti dentro hanno sorpreso centinaia di persone a ballare assembrate e senza mascherina.
A cura di Alessia Rabbai
Foto di repertorio
Foto di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Centinaia di persone ballavano assembrate e senza indossare la mascherina in un locale in zona Villa Borghese a Roma. Gli agenti della polizia locale lo hanno chiuso per cinque giorni. La misura è scattata nelle scorse ore a seguito di un controllo nell'ambito delle verifiche del rispetto per la tutela della salute dei cittadini. I vigili urbani nella serata di ieri, giovedì 23 settembre, erano in perlustrazione del territorio, con le pattuglie del Gruppo sicurezza sociale urbana, impegnati nelle consuete verifiche che mirano a sorvegliare in particolar modo i luoghi della movida, quando hanno scoperto la serata danzante nel quartiere Parioli. La musica si sentiva dalla strada e ha attirato l'attenzione degli agenti, che sono entrati dentro il locale per fare un controllo. Al suo interno c'erano circa trecento persone, che ballavano incuranti dei divieti con tanto di dj. Non solo il gestore non rispettava le norme previste per il contenimento del Covid-19, ma non metteva neanche i clienti nella condizione di poterlo fare. Le persone all'interno del locale infatti, dato il numero elevato, creavano inevitabili assembramenti e nessuno tra il personale aveva la premura di assicurarsi che indossassero la mascherina.

Chiuso locale a Villa Borghese

Viste le infrazioni riscontrate a seguito dei controlli gli agenti hanno chiuso il locale per cinque giorni e multato il gestore. Da quanto si apprende in realtà i vigili urbani avevano già diffidato il titolare alcuni giorni prima, ma a nulla è servito perché successivamente non ha comunque messo in atto le giuste misure ad evitare che si verificassero nuove irregolarità. Così al locale sono stati posti i sigilli e al momento sono i corso ulteriori accertamenti sulla struttura e sulle autorizzazioni per svolgere l'attività in possesso di chi la gestisce.

27474 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni