Roccagorga, comune in provincia di Latina, da oggi è zona rossa. La misura è stata decisa ieri sera nel corso di un tavolo che si è svolto tra la Asl, la sindaca Nancy Piccaro e la Regione Lazio. Restrizioni, quelle in vigore da oggi lunedì 15 febbraio, che si sono rese necessarie a causa dell'aumento dei contagi nel piccolo comune. I casi hanno subito un'impennata a seguito dei due focolai scoppiati all'interno di una scuola dell'infanzia e di una comunità alloggio per anziani. Ciò che preoccupa, è la variante inglese del covid, che dalle prime risultanze sembra stia circolando nel comune.

Roccagorga zona rossa, troppi casi nel comune

"In esito al monitoraggio e controllo dei dati in rapporto ai casi Covid-19 registrati – si legge nel testo dell'ordinanza – è emersa una situazione di particolare criticità presso il Comune di Roccagorga (Lt) che ha evidenziato anche la necessità di eseguire la caratterizzazione molecolare per l’accertamento dell’eventuale coinvolgimento della variante Vov 202012/01 (comunemente indicata come ‘variante inglese') in un cluster di infezioni, come evidenziato dalla Relazione preliminare situazione epidemiologica fornita dal Seresmi in data 14 febbraio 2021″. E ancora: "La settimana dal 8 al 11 febbraio ha visto lo sviluppo di un focolaio presso la casa di riposo “Casa del Sole” sita nel comune di Roccagorga dove 19 ospiti su 20 e 4 operatori su 7 sono risultati positivi al test molecolare per la ricerca di Sars-CoV-2 per un tasso di attacco complessivo del 85%. Nelle ultime due settimane sono stati riportati 67 casi, dei quali il 47% riportava una fonte di infezione a domicilio, il 32% presso la casa di riposo “Casa del Sole”, il 9% presso la scuola dell’infanzia, l’1,5% in ambiente lavorativo e il 10% non era riconducibili ad una catena di trasmissione nota. Tale situazione suggerisce una trasmissione comunitaria diffusa del virus".

Divieto di spostamento dal comune

Secondo quanto stabilito dall'ordinanza emanata dalla Regione Lazio, è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal comune di Roccagorga, salvo che gli spostamenti siano motivati da comprovate esigenze di lavoro, salute o necessità. È consentito il rientro al domicilio o alla residenze per le persone che al momento dell'ordinanza si trovavano fuori dal comune, e lo spostamento verso un'abitazione privata massimo una volta al giorno e massimo per due persone, tra le 5 e le 22. Sospese anche tutte le attività commerciali al dettaglio, salvo che per la vendita di generi alimentari e di prima necessità. Chiusi i ristoranti, bar, pub, ecc… tranne le mense e i servizi di catering continuativo su base contrattuale.