Boom di contagi a Viterbo, dove il sindaco Giovanni Arena da giorni sta valutando l'ipotesi di una stretta all'interno del territorio comunale. Il primo cittadino sta temporeggiando, in attesa di leggere il nuovo Dpcm del Governo. L'attenzione è alta nel capoluogo a Nord del Lazio, già svolta una riunione tra amministrazione comunale, Prefettura e Asl, per stabilire il da farsi nel caso in cui l'aumento dei positivi non trovi a stretto giro una battuta d'arresto. Viterbo oggi ha superato i 900 positivi attuali, con 233 contagi registrati oggi, di cui 79 a Viterbo città, e insieme a Frosinone è la grande città che più preoccupa la Regione. "Viterbo è una delle città maggiormente panalizzate d'Italia per contagi rispetto al numero di abitanti – ha spiegato Arena a Fanpage.it – Aspetto di leggere le misure previste dal Governo, poi valuterò se per il mio Comune saranno necessarie eventuali ulteriori strette rispetto a quelle già prese, per far fronte all'emergenza e contenere i contagi di coronavirus".

Un'ordinanza per didattica a distanza a scuole di ogni ordine e grado

A Viterbo le scuole superiori a partire da oggi, lunedì 2 fino al 24 novembre svolgeranno tutte la didattica a distanza. Il sindaco in queste ore sta valutando se estendere inoltre la misura per le scuole di ogni ordine e grado, all'interno del territorio comunale. Oltre alle superiori e alle medie infatti, il provvedimento coinvolgerebbe anche materne ed elementari. "Su 79 casi registrati oggi riguardano giovani in età scolare – ha spiegato il sindaco – su circa 145 contagi riconducibili alle scuole, metà appartengono alle superiori e metà alle scuole dell'obbligo". Il sindaco sta pensando in queste ore se fare un'ordinanza: "Mi rendo conto delle difficoltà dei genitori, ma in questa situazione di emergenza ci sono delle priorità".

A Viterbo ieri 226 contagi e due morti con Covid

Sono stati 226 i contagi di coronavirus registrati ieri nel territorio di Viterbo e provincia. Tra questi, 68 solo a Viterbo città, sedici a Civita Castellana e Montefiascone, dieci a Vitorchiano, nove ad Orte e Capranica, otto a Bagnoregio, sette a Canepina e Tarquinia, sei a Canino, Tuscania e Vignanello, cinque a Monterosi e Grotte di Castro, quattro a Capodimonte, Vetralla e Valentano. Due i morti con Covid in 24 ore, nello specifico, due persone di 91 e 97 anni, entrambe purtroppo affette da patologie pregresse. "A Viterbo non ci sono particolari cluster, si parla di una diffusione generalizzata del contagio e lo scenario è ancora più preoccupante, perché se ci sono focolai è più immediato intervenire per circoscriverli. I casi emersi riguardano tutte le fasce d'età".