2.617 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 3 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 11 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
5 Agosto 2022
09:47

Torna un grande classico di Salvini: il servizio militare per i giovani

Il leader della Lega è tornato a proporre di reinserire il servizio militare obbligatorio per i giovani, per “educare” i ragazzi e “insegnargli il rispetto”.
A cura di Tommaso Coluzzi
2.617 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

Torna la campagna elettorale, torna il Matteo Salvini da comizio, torna il servizio militare. Il leader della Lega ha risfoderato una serie di cavalli di battaglia per questa corsa al voto così particolare – estiva, breve, concitata – ma in fondo così simile alle precedenti. I temi di Salvini, alla fine, ritornano uno dopo l'altro. Sempre più o meno uguali. Tra questi ci sono la sicurezza e l'immigrazione, ovviamente, che l'hanno portato a raggiungere il suo consenso massimo nell'anno trascorso al Viminale da ministro dell'Interno. Al tempo dei decreti Sicurezza e delle navi delle ong bloccate in mare con i migranti a bordo, per capirci.

Così Salvini è ripartito dal suo periodo di maggior forma. E oltre alle tasse, le pensioni, la pace fiscale, è tornato su temi da ministro dell'Interno. Anche perché – e non è un segreto – il leader della Lega aspira a tornare al Viminale con il prossimo governo, magari con Giorgia Meloni presidente del Consiglio. Tra i suoi cavalli di battaglia – oltre all'immigrazione – c'è un grande classico di Salvini: "Mi piacerebbe che i nostri giovani rifacessero il servizio militare. Anzi proporrò la sua reintroduzione", ha detto ieri a Lampedusa, durante la sua visita sull'isola all'hotspot che accoglie i migranti.

Non è la prima volta che Salvini ripropone la leva obbligatoria, anzi. Si tratta di una tipica idea da comizio o da intervento in tv che porta avanti ormai da parecchi anni. Così, con l'inizio della nuova campagna elettorale, il tema è tornato spendibile nelle piazze della Lega. E allora via con il servizio militare, su tutti i palchi d'Italia. Anche perché il messaggio di Salvini, se non fosse chiaro, è che "servirebbe a formare, educare e a reinsegnare rispetto". Insomma, questi ragazzi hanno bisogno delle vecchie regole. Anche perché sono gli stessi che non vogliono lavorare e preferiscono il reddito di cittadinanza, sempre secondo la Lega.

"Mancano 53 giorni al voto, io li segno come facevo al militare, io l’ho fatto nel '95", ha detto ancora il leader della Lega pochi giorni fa. Insomma, la campagna elettorale di Salvini è appena cominciata. E la sensazione è che questa storia del servizio militare la sentiremo ancora molte molte volte.

2.617 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni