4.091 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 12 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 4 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
30 Luglio 2022
12:49

Sondaggi politici, il centrosinistra può vincere le elezioni 2022: ecco con quale coalizione

Secondo l’ultimo sondaggio di Ipsos l’alleanza del Pd, anche con Calenda e la sinistra, non riuscirebbe a competere con il centrodestra alle elezioni. Ma il campo largo – che ormai è storia chiusa – potrebbe battere Meloni, Salvini e Berlusconi.
A cura di Tommaso Coluzzi
4.091 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

La sfida tra centrosinistra e centrodestra per le elezioni del 25 settembre è sempre più aperta, anche se i sondaggi politici delle ultime settimane sembrano non lasciare spazio ad alcun ribaltone. Il centrodestra è destinato a governare, così dicono i dati sulle intenzioni di voto. E gli stessi leader della coalizione ne sono ben consapevoli, tanto da discutere già – più o meno apertamente – di chi farà il presidente del Consiglio. Nell'altro campo, in cui il Pd è sostanzialmente costretto a giocare il ruolo di aggregatore di posizioni profondamente diverse tra loro, la quadra ancora non si è trovata, ma è questione di giorni. Nel bene o nel male. L'ultimo sondaggio di Ipsos per il Corriere della Sera, però, spinge Letta e i suoi a riconsiderare l'idea del campo largo.

Partiamo dalle intenzioni di voto: Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni è il primo partito con il 23,3%, ma il Partito Democratico di Enrico Letta è praticamente affiancato al 23,2%. Bisogna scorrere parecchio per trovare la Lega di Matteo Salvini, terza al 13,5%, seguita a sua volta dal Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte all'11,3%. Forza Italia di Silvio Berlusconi è al 9%, ultimo partito con una cifra importante nelle intenzioni di voto.

Poi troviamo le due federazioni: Azione e +Europa al 3,6%, Europa Verde e Sinistra Italiana al 3,4%. Italexit è al 3,1%, seguito da Italia Viva al 2,3%, Articolo uno all'1,5% e Insieme per il futuro all'1,3%.

Il dato più interessante del sondaggio di Pagnoncelli, però, è la stima dei voti che prenderebbero le due coalizioni: il centrodestra unito otterrebbe il 45,8%, mentre il centrosinistra il 33%. Ma nel centrosinistra il sondaggio considera Partito Democratico, Articolo uno, l'alleanza Verdi-Sinistra, quella Azione e +Europa e Insieme per il futuro di Di Maio. Già sembra un'impresa tenere insieme questo campo, va detto, ma cosa succederebbe se ci fossero anche gli altri due partiti che restano fuori? Con Movimento 5 Stelle – con cui un riavvicinamento è impossibile –  e Italia Viva – con cui sembra già più plausibile – il campo larghissimo arriverebbe al 46,6%.

4.091 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni