8.559 CONDIVISIONI
Elezioni politiche del 2022 in Italia
4 Agosto 2022
17:25

La Lega potrebbe ricandidare Umberto Bossi alle elezioni del 25 settembre

La Lega potrebbe ricandidare Umberto Bossi alle prossime elezioni politiche: “Non ne abbiamo parlato, ma un posto in lista per lui ci sarà sempre”, fanno sapere dal Carroccio.
A cura di Tommaso Coluzzi
8.559 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 2022 in Italia

Umberto Bossi potrebbe essere rieletto in Parlamento. Pochi giorni dopo il suo 81esimo compleanno, il senatur potrebbe correre alle elezioni del 25 settembre. Ancora una volta con la sua Lega. La conferma è arrivata oggi da fonti del Carroccio, che hanno fatto sapere che a Bossi non si dirà mai di no: "Non si sta ancora parlando di nomi e candidature – hanno detto – Ma se Umberto Bossi volesse, un posto in lista per lui ci sarà sempre". E ancora: "È grazie a Umberto se la Lega è nata e tutti gli dobbiamo riconoscenza". Insomma, il messaggio è chiaro: dovrà essere lui a decidere se ricandidarsi anche in questa legislatura o se è arrivato il momento di dire basta. Magari anche per colpa di quei malanni fisici che lo tormentano da tempo, ma che non l'hanno mai fermato fino a ora.

Attualmente il fondatore della Lega è senatore, eletto nel 2018 a Palazzo Madama come la prima volta, nel 1987. Dopo trent'anni passati in Parlamento, più come deputato che come senatore, Bossi potrebbe ritirarsi dalla politica attiva. Pur rimanendo presidente a vita del suo partito, la Lega, del quale è stato segretario fino al 2012 e in cui è finito – però – sempre più ai margini.

Il centrodestra, intanto, sta lavorando al programma. Oggi è circolata una prima bozza, più che preliminare, uscita dal tavolo degli ultimi giorni. L'obiettivo è presentare il programma prima di ferragosto, ma i nodi da sciogliere sono diversi – dal presidenzialismo all'autonomia – anche perché la coalizione sta assaporando l'idea di stravincere le elezioni, con i numeri per cambiare la Costituzione. L'accordo tra Meloni, Salvini e Berlusconi sui collegi uninominali è stato trovato ormai giorni fa. Ma la questione delle candidature è ancora in via di discussione. Nella parte proporzionale, invece, ogni partito potrà decidere in totale autonomia. Tra questi potrà esserci anche il suo, quello di Umberto Bossi. Ancora una volta.

8.559 CONDIVISIONI
178 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni