Si è conclusa a quanto si apprende la cabina di regia sulle nuove norme anti Covid, che doveva stabilire le regole sul coprifuoco e il nuovo calendario delle riaperture, alla luce dei dati in miglioramento e della campagna vaccinale che procede spedita. Da quanto emerge da fonti di Palazzo Chigi dal 1 giugno Friuli-Venezia Giulia, Molise e Sardegna passeranno zona bianca. E, con questo trend di contagi, dal prossimo 7 giugno anche Abruzzo, Veneto e Liguria entreranno in zona bianca. La novità è che nelle Regioni in fascia bianca valgono solo le normali regole di sicurezza anti contagio, come l'obbligo di mascherina e il distanziamento sociale. Ma non c'è più il coprifuoco dalle 22 alle 5 in questa fascia di rischio.

Per quanto riguarda invece il coprifuoco, si prevede un'abolizione graduale: in area gialla scatterà dalle ore 23.00 a partire da subito, cioè dall'entrata in vigore del nuovo decreto; dalle ore 24.00 a partire dal 7 giugno, per poi arrivare al superamento totale dal 21 giugno.

Durante la riunione è emersa anche un'altra indicazione pressoché unanime: i ristoranti potrebbero riaprire al chiuso anche la sera dal 1 giugno. La proposta sarà a breve al vaglio del Consiglio dei ministri. In ogni caso, nei bar e nei ristoranti dal prossimo 1 giugno, in zona gialla, sarà consentito anche al chiuso il consumo al tavolo dalle ore 5 alle ore 18, come era stato già programmato.

Il presidente del Consiglio avrebbe spiegato che le decisioni sul nuovo provvedimento sono state prese puntando sulla gradualità delle misure, anche per capire quali sono le attività che più impattano sull'aumento dei contagi.