1.385 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Guerra in Ucraina

“Voglio tornare in Ucraina a combattere”, 17enne scappa da Salerno. Rintracciato in Romania

Un 17enne ucraino, scomparso da Salerno, è stato rintracciato al confine tra Romania e Ucraina: voleva arruolarsi per combattere contro l’esercito russo.
A cura di Nico Falco
1.385 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Era partito da solo da Salerno, destinazione Ucraina. Voleva tornare a casa e arruolarsi, per combattere contro l'esercito russo. Ma le forze dell'ordine rumene, in costante contatto coi carabinieri salernitani, lo hanno rintracciato prima che riuscisse a raggiungere il fronte: protagonista di questa storia, che si conclude su un autobus di linea al confine tra Romania e Ucraina, un 17enne ucraino che in Italia era arrivato con la madre a metà marzo, circa un mese dopo l'invasione; il giovane è stato affidato ad un centro di protezione dell'infanzia, dove è stato raggiunto dalla donna.

Il ragazzo era scomparso qualche giorno fa, senza lasciare tracce. La madre, preoccupata, si era rivolta ai militari per chiedere aiuto. Non riusciva a trovarlo e, ne era sicura, stava cercando di tornare a casa per combattere i russi: era stato lui stesso a parlarle di quel proposito, a ripeterle più volte di quell'intenzione di andare in guerra. E forse c'era anche un familiare che lo stava aiutando in quel viaggio.

I carabinieri della stazione di Salerno-Principale (guidati dal capitano Antonio Corvino) hanno immediatamente avviato le ricerche, che non hanno dato esito tra Salerno e dintorni. Si sono concentrati sulle strade, sui mezzi di trasporto, e sono riusciti a trovare una traccia lasciata dal 17enne. Hanno quindi ricostruito quel viaggio e, una volta individuata la direzione che con tutta probabilità aveva preso il ragazzo, hanno contattato la polizia romena; grazie alla costante collaborazione il minorenne è stato individuato a bordo dell'autobus e affidato alla struttura di protezione dell'infanzia "Universul Copiilor" e successivamente riconsegnato alla madre con cui è tornato in Italia.

1.385 CONDIVISIONI
4219 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views