1.276 CONDIVISIONI
Ddl Zan, ultime notizie sul disegno di legge
31 Agosto 2021
16:37

De Luca alla Festa dell’Unità contro Ddl Zan e la giornata sull’omotransfobia a scuola: “Ma andate al diavolo”

Vincenzo De Luca imbarazza la platea Dem alla Festa dell’Unità a Bologna con la sua tirata contro il Ddl Zan, in particolare contro l’istituzione di una giornata contro l’omotransfobia nelle scuole: “Ma voi veramente pensate che sia ragionevole che alle elementari facciamo una giornata di riflessione sull’omotransfobia? Ma andate al diavolo”.
A cura di Ciro Pellegrino
1.276 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Ddl Zan, ultime notizie sul disegno di legge

Dai a Vincenzo De Luca una platea, un microfono e un'ora di tempo e lui te la trasforma in uno show: i campani lo sanno fin troppo bene e chi non lo sa può vedere il one man show ogni venerdì alle 14.45. Alla Festa dell'Unità di Bologna lo hanno capito qualche giorno fa, quando il popolo del Pd ha ascoltato, non senza un certo sconcerto, il presidente della Regione Campania scagliarsi contro il Ddl Zan, in particolare su quella parte che prevede l'istituzione di una giornata contro l'omotransfobia nelle scuole. De Luca ha contestato la reazione del mondo progressista alle parole di Pietro Parolin, Segretario di Stato della Santa Sede contrario ovviamente alla legge.  Intervistato da Lucia Annunziata sul tema «Il Sud che fa ripartire l’Italia», De Luca non ci ha messo molto a far capire che dei temi del Sud poco interessava di parlare e piuttosto voleva due cose: la prima è continuare a sostenere di volersi candidare per un terzo mandato da governatore, la seconda è scagliarsi contro l'ala più a sinistra del suo partito.

Sul Ddl Zan, al momento sommerso dagli emendamenti in commissione e la cui discussione sarà riavviata in autunno, se tutto va bene, ecco le parole testuali di Vincenzo De Luca

«Ieri il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha utilizzato il palco della Festa Nazionale dell'Unità a Bologna per scagliarsi contro il Ddl Zan». Lo scrive su Facebook Roberta Li Calzi, consigliera comunale Pd a Bologna e presidente commissione Parità e pari opportunità.

Certo che dobbiamo difendere i diritti, ma non è immaginabile che questioni che hanno contenuti morali che vanno al di là della politica, noi ideologizziamo i problemi. Io credo che abbiamo sbagliato a rispondere al cardinale Parolin come abbiamo risposto. È una personalità rilevante del mondo cattolico, dove c'è uno scontro in atto tra forze conservatrici e mondo progressista. Noi abbiamo risposto in termini volgari e politicamente insopportabili.

E che diavolo c'entrano i Patti Lateranensi? […] Io, così com'è, il ddl Zan non lo avrei votato. Se non si corregge almeno la parte che riguarda le scuole, io non lo avrei votate. Ma voi veramente pensate che sia ragionevole che alle elementari facciamo una giornata di riflessione sull'omotransfobia? Ma andate al diavolo!

Le parole del politico salernitano arrivano lentamente sui media nazionali, vuoi perché il personaggio è quello che è, quindi ormai il mondo politico ha fatto il callo alle sue esternazioni, vuoi perché sull'argomento la sua opinione non ha un vero peso politico.

Fatto sta che nel Pd bolognese si rizelano, eccome: Roberta Li Calzi, uscente consigliera e presidente della Commissione Parità e Pari Opportunità del Comune di Bologna,  lesbica dichiarata, accusa ‘o governatore di aver trasformato il suo intervento alla Festa dell'Unità in un comizio contro il Ddl Zan. «Qualcuno pensa con furbizia di coprire uno spazio politico arretrato e anacronistico, alle spalle di cittadine e cittadini le cui libertà oggi sono ancorate a un livello inferiore che nel resto d’Europa».

La consigliera regionale M5s in Emilia-Romagna, Silvia Piccinini è più analitica ma il succo non cambia:

Istituire una giornata contro l'omotransfobia nelle scuole non è una pazzia contenuta nel Ddl Zan, come l'ha definita il ‘lavoratore nella terra del Signore' Vincenzo De Luca parlando alla Festa dell'Unità. È semplicemente un modo per cercare di educare al rispetto dell'altro tutti i nostri ragazzi, fin da piccoli.

1.276 CONDIVISIONI
Ddl Zan, la provocazione di FdI: chiede di votarlo subito, per il Pd è un "tranello per affossarlo"
Ddl Zan, la provocazione di FdI: chiede di votarlo subito, per il Pd è un "tranello per affossarlo"
Zan attacca il leghista che bacia un uomo a Mykonos, Spirlì: "Si impiccia della vita privata altrui"
Zan attacca il leghista che bacia un uomo a Mykonos, Spirlì: "Si impiccia della vita privata altrui"
Ddl Zan rinviato ancora: la legge contro l'omofobia si discuterà dopo le amministrative
Ddl Zan rinviato ancora: la legge contro l'omofobia si discuterà dopo le amministrative
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni