I farmaci venduti sulla bancarella e sequestrati dalla Polizia.
in foto: I farmaci venduti sulla bancarella e sequestrati dalla Polizia.

Scoperto mentre vendeva farmaci senza ricetta su una bancarella a due passi dalla Stazione di Napoli Centrale: denunciato un ventiquattrenne, che deve ora rispondere di ricettazione e somministrazione di medicinali in modo pericoloso per la salute pubblica. La vicenda è accaduta all'angolo tra via Pica e il corso Arnaldo Lucci, alle spalle di Porta Nolana ed immediatamente a ridosso di piazza Garibaldi, dove i poliziotti erano passati durante un normale giro sulle volanti.

I farmaci venduti sulla bancarella e sequestrati dalla Polizia.
in foto: I farmaci venduti sulla bancarella e sequestrati dalla Polizia.

Proprio all'angolo tra via Pica ed il corso Arnaldo Lucci, gli agenti del commissariato Vicaria-Mercato e quelli dell'ufficio prevenzione generale hanno notato un uomo mentre prendeva boccette da un furgone, mettendole su una bancarella dove le vendeva, assieme a diversi generi alimentari. Insospettitisi, gli agenti si sono avvicinati e hanno scoperto si trattasse di farmaci e medicinali, venduti al dettaglio senza alcuna prescrizione medica. Bloccato l'uomo, sono state sequestrate anche trenta confezioni di medicinali, tutti di provenienza estera, che l'uomo stava vendendo in strada assieme a generi alimentari di vario tipo. Dai controlli, è emerso che l'uomo fosse M.N., ventiquattrenne di origine ucraina. Per lui ora è scattata la denuncia per i reati di ricettazione e di somministrazione di medicinali in modo pericoloso per la salute pubblica. Tutti i farmaci sono stati posti sotto sequestro: si cerca di capire di che tipo fossero e se fossero già stati venduti ad acquirenti, magari perché troppo costosi o perché impossibilitati dall'ottenerli in maniera regolare senza la prescrizione medica.