Clemente Mastella, sindaco di Benevento.
in foto: Clemente Mastella, sindaco di Benevento.

Clemente Mastella si offre come testimonial per il vaccino anti-Covid. E sfida apertamente "il demone dei no vax". Lo fa spiegando anche dati preoccupanti per quanto riguarda i decessi dovuti proprio all'infezione da SARS-CoV-2 nella provincia di Benevento. "Il Covid, purtroppo, da noi ancora non regredisce, eppure c'è chi fa finta di nulla o banalizza i dati", ha spiegato il primo cittadino del capoluogo sannita, che è anche la città più colpita dell'intera provincia.

"Quella di Benevento è la provincia che, percentualmente, in Campania ha il picco settimanale più alto, siamo al 22% tra il 24 novembre ed il 1° dicembre", ha spiegato Clemente Mastella, che spiega come nella sola giornata di ieri giovedì 3 dicembre ci siano stati sei morti al solo ospedale San Pio-Rummmo di Benevento. "I morti nel mese di novembre sono stati davvero tanti", ha ricordato ancora il primo cittadino sannita, invitando ancora una volta alla prudenza: "Le feste natalizie non devono essere vissute come una vicenda liberatoria, ma come un momento di vita che esige serena e vigile attenzione per noi e per chi ci è vicino. Stiamo attenti. Occorre resilienza fino all'arrivo dei vaccini".

E proprio riguardo i vaccini Clemente Mastella non si tira indietro e spiega che "se sarà consentito e senza disattendere alle regole che prescriveranno i criteri per le categorie che potranno vaccinarsi, mi sottoporrò da testimonial alle prime vaccinazioni. Lo farò, ripeto, se le norme lo consentiranno, per indurre tutti a vaccinarsi, superando istintive diffidenze e per allontanare il demone dei no vax", ha concluso Mastella. Che diventa così il primo esponente politico, in Campania, a proporsi per il vaccino contro il Covid.