Un rider di 33 anni è stato rapinato dello scooter in via Terracina, la strada che collega i quartieri di Bagnoli e Fuorigrotta, a Napoli Ovest. Il giovane, a quanto si apprende, è stato fermato da una coppia di criminali mentre era impegnato per una consegna per una nota piattaforma ed è stato ferito alla testa col calcio della pistola; le sue condizioni non sono gravi.

L'episodio è avvenuto nella serata di ieri, 4 gennaio. Le indagini sono affidate alla Polizia di Stato. Il giovane ha raccontato di essere stato avvicinato dai due mentre percorreva via Terracina in sella al suo Beverly. Non ha potuto vederli in faccia: avevano entrambi il volto coperto da caschi integrali. Armati di pistola, i rapinatori lo hanno costretto a fermarsi e gli hanno intimato di scendere dallo scooter.

Il suo tentativo di reazione gli è valso il colpo col calcio dell'arma, per fortuna senza conseguenze gravi. Su via Terracina, una delle principali vie di collegamento della zona occidentale di Napoli, non ci sarebbero telecamere della videosorveglianza pubblica; molto trafficata di giorno, la strada diventa deserta con la chiusura dei negozi: non ci sono traverse laterali e vi affacciano per lo più parchi residenziali.

La rapina a Fuorigrotta segue di pochi giorni quella diventata tristemente famosa perché ripresa in un video: la notte tra l'1 e il 2 dicembre era stato aggredito il rider 50enne Giovanni Lanciato, accerchiato da una banda di giovanissimi in Calata Capodichino; lo scooter, un Sh, è stato recuperato dagli agenti di Secondigliano e della Squadra Mobile, che hanno individuato anche i componenti della banda; per i sei sono stati emessi ieri sera i decreti di fermo.