News sul reddito di cittadinanza 2023
10 Gennaio 2023
19:39

Negli uffici del Reddito di Cittadinanza del Comune di Napoli manca pure la carta igienica

Il Comune di Napoli: “A rischio il proseguimento delle condizioni igienico sanitarie adeguate all’interno del servizio comunale”
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
News sul reddito di cittadinanza 2023

Negli uffici del Comune che si occupano delle pratiche del Reddito di Cittadinanza a Napoli manca anche la carta igienica. Una grave carenza di rotoloni, rotoli che si aggiunge anche alla penuria di altro materiale, come i fogli A4 per stampare i documenti, tanto che l’amministrazione comunale è stata costretta a fare un bando urgente da circa 10mila euro «per garantire il proseguimento delle condizioni igienico sanitarie adeguate all’interno del servizio comunale centrali e dei centri di servizio sociale territoriale».

Cosa fanno gli uffici del Comune per il RdC

Ma cosa c'entrano gli uffici del Comune di Napoli con il Reddito di Cittadinanza? Una delle condizioni obbligatorie per usufruire del sussidio è la sottoscrizione del Patto per l’Inclusione Sociale (PaIS) presso i servizi sociali comunali. I percettori del RdC accedono al Patto dopo una valutazione che tiene conto dei bisogni del nucleo familiare. Per svolgere questa valutazione, il Comune di Napoli ha attivato delle specifiche equipe multidimensionali, tramite l'assunzione di figure professionali come assistenti sociali, educatori e psicologi, che sono dislocate nei 21 Centri di Servizio Sociale Territoriale (CSST) delle 10 Municipalità cittadine. Mentre a livello centrale è stata costituita un’unità dedicata ai controlli e alla gestione amministrativa.

Mancano fogli e attrezzature e anche la carta igienica

Un esercito di nuovo personale, quindi, reclutato per lavorare le pratiche del Reddito di Cittadinanza che però si trova a dover fare i conti con la ristrettezza delle risorse. Mancano carta e attrezzature e perfino la carta igienica, come è scritto nella determina dirigenziale 13 del 12 dicembre scorso del Servizio Programmazione Sociale comunale. Il Comune, infatti, è stato costretto a lanciare un bando urgente per acquistare carta e rotoli di carta igienica.

Un estratto della determina dirigenziale del Comune di Napoli
Un estratto della determina dirigenziale del Comune di Napoli

Nel documento si sottolinea:

“la carenza dei beni di consumo quali rotoloni e carta igienica in dotazione agli uffici comunali coinvolti nella realizzazione della misura del Reddito di Cittadinanza”.

E, per questo, “si ritiene di adeguare le dotazioni per garantire il proseguimento delle condizioni igienico sanitarie adeguate all’interno del servizio comunale centrali e dei centri di servizio sociale territoriale”. “L'esaurimento delle scorte di magazzino per i suddetti beni – prosegue la nota – configura l'acquisto come urgente”.

Il bando alla fine è stato affidato ad una società privata, per un importo di 9.296,40 euro. Soldi che serviranno a comprare mille risme di fogli A4 da 500 fogli ciascuna, 500 confezioni di rotoloni da 2 e altre 500 confezioni di carta igienica da 10 rotoli. Oltre a consegnare tutto il materiale ai diversi uffici.

406 contenuti su questa storia
Reddito di cittadinanza: a Napoli il doppio dei percettori della Lombardia
Reddito di cittadinanza: a Napoli il doppio dei percettori della Lombardia
Il reddito di cittadinanza ha aiutato 1,7 milioni di famiglie nel 2022 ed è costato 8 miliardi di euro
Il reddito di cittadinanza ha aiutato 1,7 milioni di famiglie nel 2022 ed è costato 8 miliardi di euro
Cosa bisogna fare entro il 31 gennaio per non perdere il reddito di cittadinanza nel 2023
Cosa bisogna fare entro il 31 gennaio per non perdere il reddito di cittadinanza nel 2023
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni