106 CONDIVISIONI
26 Maggio 2022
18:58

Processo sulla “Cella Zero” nel carcere di Poggioreale, 7 agenti rinunciano alla prescrizione

Sette dei 12 agenti della Penitenziaria sotto processo per la “Cella Zero” e le presunte violenze nel carcere di Poggioreale hanno rinunciato alla prescrizione.
A cura di Nico Falco
106 CONDIVISIONI

Sette agenti della Polizia Penitenziaria, imputati nella vicenda della cosiddetta "Cella Zero" del carcere di Poggioreale, che sarebbe stata utilizzata per picchiare i detenuti, hanno presentato oggi la rinuncia alla prescrizione dei reati nel caso dovesse sopraggiungere nel corso del processo. La decisione era stata già manifestata all'inizio del processo, ha spiegato l'avvocato Marcello Severino, difensore di diversi imputati, sottolinenando che "qualcuno ha paventato la possibilità che si volesse sfruttare la prescrizione".

Il processo sulle presunte violenze nel carcere napoletano era cominciato nel 2018, i fatti contestati sarebbero avvenuti a partire dal 2012. Oltre agli agenti difesi da Severino, hanno preso la stessa decisione anche quelli che si sono affidati ai legali Mino Capasso, Carlo De Stavola e Marco Monica. Complessivamente sono 12 i poliziotti della Penitenziaria finiti sotto processo; gli episodi contestati sono diversi, gli inquirenti hanno ipotizzato reati che vanno dall'abuso di potere ai maltrattamenti.

L'inchiesta era partita a seguito della denuncia di quattro ex detenuti, che avevano parlato della "Cella Zero", a loro dire isolata dai reparti, non coperta dalle telecamere e usata dagli agenti per pestaggi; uno di loro ha raccontato nel 2014 a Fanpage.it la sua esperienza, descrivendo quello che avrebbe vissuto in prima persona mentre era nel carcere di Poggioreale. Nell'udienza di oggi è stato ascoltato un testimone. La prossima udienza è stata fissata per il 23 giugno, quando verranno ascoltati altri testimoni e potrebbero arrivare altre rinunce alla prescrizione da parte degli altri imputati.

106 CONDIVISIONI
Figli e moglie picchiati ogni giorno: a casa aveva manganelli e bastoni. Il violento arrestato a Monte di Procida
Figli e moglie picchiati ogni giorno: a casa aveva manganelli e bastoni. Il violento arrestato a Monte di Procida
Roberto Saviano racconta Cosimo Di Lauro, vita e morte all'ombra del padre Ciruzzo ‘o milionario
Roberto Saviano racconta Cosimo Di Lauro, vita e morte all'ombra del padre Ciruzzo ‘o milionario
197.568 di My Way
Simone Stucchi, il 21enne ucciso durante una rissa: arrestate 24 persone, tra loro anche minorenni
Simone Stucchi, il 21enne ucciso durante una rissa: arrestate 24 persone, tra loro anche minorenni
2.167 di Ilaria Quattrone
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni