Una ragazza di 24 anni è morta all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, nella provincia di Napoli, nel pomeriggio di oggi: la ragazza, Grazia S., è giunta nel nosocomio stabiese con diverse ferite da arma da taglio, tre per l'esattezza, sull'addome; poco dopo il suo ricovero in ospedale è purtroppo sopraggiunto il decesso a causa delle gravi ferite riportate. Oltre alle ferite da arma da taglio, sul corpo sono stati riscontrati anche segni di violenza sessuale; la giovane donna presentava anche entrambe le caviglie fratturate.

Secondo quanto si apprende, la 24enne è stata soccorsa dai sanitari del 118 a Pompei, sempre nella provincia di Napoli, in via Carlo Alberto I Traversa, in un box della zona, a pochi passi dal noto Santuario di Pompei: la dinamica di quanto accaduto, però, è ancora un mistero; sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri di Castellammare di Stabia e di Pompei, che stanno cercando di fare luce sulle circostanze che hanno portato al ferimento e poi al decesso della ragazza. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata: al momento non si esclude nessuna ipotesi.

Grazia avrebbe compiuto 24 anni domani, il 30 aprile. Sul luogo in cui è stata rinvenuta la ragazza, sono arrivati anche i carabinieri della scientifica, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso per fare piena luce sulla vicenda. Come detto, gli inquirenti stanno vagliando tutte le piste plausibili e non si esclude anche che la 24enne si trovasse nel cortile del condominio di via Carlo Alberto dove è stata soccorsa dal 118 dopo una caduta dal quarto piano dello stabile.