Per il sindaco di Napoli Luigi De Magistris siamo già in zona rossa in Campania: "Dagli ultimi dati sembra inevitabile che si vada in zona rossa. Purtroppo sia a Napoli che in Campania i contagi sono in crescita e purtroppo sono in aumento i ricoveri non solo nei reparti ordinari ma anche nelle sub intensive e nelle intensive".

Il primo cittadino partenopeo, candidato alle Elezioni regionali in Calabria, parla della situazione Covid a margine del Consiglio comunale di Napoli e fa riferimento all'incremento dei contagi in città e in vista di un possibile passaggio in zona rossa già dal prossimo lunedì 8 marzo.  Secondo de Magistris, "se i dati ci portano in questa direzione, ritengo che sia meglio che lo si faccia presto così da poterci poi preparare per una primavera più tranquilla".

Domani ci sarà il consueto monitoraggio dell'Istituto superiore di Sanità che numeri alla mano indicherà al ministro della Salute se riclassificare il rischio in regione Campania collocandola in un'area di maggiori restrizioni per la mitigazione del contagio.

È in effetti alto il numero dei contagi da Coronavirus che si sono registrati a Napoli-città nelle ultime 24 ore: sono 531 i nuovi positivi nel capoluogo campano, a fronte di 3.266 tamponi analizzati; questi i dati contenuti nel bollettino diramato dall'Asl Napoli 1 Centro:

Nelle ultime 24 ore, nel capoluogo campano, si sono registrati purtroppo anche 16 nuovi decessi, mentre sono 143 le persone guarite. Sale il tasso di positività, vale a dire il rapporto tra i tamponi positivi su quelli analizzati, che si attesta, nelle ultime 24 ore, al 16,14%. A Napoli, dall'inizio della pandemia di Coronavirus, sono 48.763 le persone risultate positive al Sars-Cov-2: 42.278 i guariti, mentre sono 1.255 i deceduti. Attualmente, a Napoli ci sono 141 persone ricoverate in ospedale, mentre 5.089 sono le persone in isolamento domiciliare.