Firmata in serata l'ordinanza n.87, dal Presidente Vincenzo De Luca, che contiene la proroga delle misure in scadenza oggi in relazione alle limitazioni alla mobilità, locale e interprovinciale al 14 novembre. In regione già vige il coprifuoco dalle ore 23. Nei prossimi giorni, probabilmente già lunedì sera, il governo di appresta a varare un nuovo dpcm con altre misure.

Nell'ordinanza in questione sono confermate le misure di contenimento e prevenzione dei contagi: "l’attività di jogging – si legge nel testo – ove svolta sui lungomari, nei parchi pubblici, nei centri storici, e comunque in luoghi non isolati, è soggetta alla limitazione oraria: ore 06,00- ore 8,30; negli altri casi è consentita senza limiti d’orario, fermi in ogni caso gli obblighi di distanziamento previsti dal DPCM 24 ottobre 2020".

Inoltre, "fatto salvo quant’altro previsto dal DPCM 24 ottobre 2020, a tutti gli esercizi di ristorazione (bar, ristoranti, pizzerie, pasticcerie, gelaterie, pub, vinerie e simili), dalle ore 22,30 è fatto divieto di vendita con asporto. Sono esclusi dal divieto gli esercizi di ristorazione che ordinariamente svolgono attività di asporto con consegna all’utenza in auto, i quali possono esercitare la propria attività nel rispetto delle misure di prevenzione e sicurezza vigenti, assicurando un sistema di prenotazione da remoto. La consegna a domicilio è comunque ammessa, con possibilità di disporre la partenza dell’ultima consegna fino alle ore 23,00; è fortemente raccomandato di non allontanarsi dal proprio comune di domicilio, dimora o residenza, se non strettamente necessario".

Oggi in Campania i positivi sono 3.669, di cui 3.477 asintomatici e 192 sintomatici. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, invece, sono 20.860. Lo comunica l'unità di Crisi della Regione, che aggiorna i dati dei positivi in totale: 55.740. Mentre i tamponi sono 958.834. I deceduti tra il 26 e il 30 ottobre sono 14 (673 in totale), i guariti 275 (11.337 il dato generale. I posti letto di Terapia intensiva complessivi sono 580. Per quanto riguarda quelli ‘Covid', i posti attivabili sono 227, quelli occupati 168. I posti letto di degenza attivabili sono 1.500, mentre quelli attualmente occupati 1.403.